Violenza sui cani, la rabbia dell’assessore: «Atti deprecabili che ci preoccupano»

Più informazioni su

PIOMBINO – Simona Cresci, assessore alle Politiche animali, interviene sui recenti episodi di violenza sugli animali a Piombino.

“Siamo preoccupati per i vari e recenti episodi di violenza su alcuni cani della zona – afferma l’assessore –  si tratta di atti deprecabili che condanniamo con forza perché sintomi di gravi propensioni alla violenza. Violenza che è chiaro segnale di atteggiamento antisociale e deviante che non deve e non può essere ignorato”.

“Ricordiamo che oggi in Italia vige una normativa contro il maltrattamento degli animali che protegge il loro sentimento e non semplicemente la morale umana – prosegue – Questo tipo di reati prevedono non solo multe pecuniarie ma anche il carcere, ai sensi del Codice Penale”.

“Riteniamo che un problema profondo e di questo peso va risolto anche a monte – insiste Cresci –  deve definitivamente essere estirpata la cultura dell’animale come oggetto di cui si può disporre a proprio piacimento. Solo così possiamo eliminare il sadismo che spesso l’accompagna. Invitiamo i proprietari ad essere più vigili del solito ed i cittadini a segnalare agli enti preposti ogni episodio o comportamento che possa destare preoccupazione”.

Più informazioni su

Commenti