Informazione, condivisione e controlli: il Comune di Follonica si mobilita contro il Coronavirus

Più informazioni su

FOLLONICA – “Coinvolgere, condividere, informare con chiarezza, ma senza allarmismi e controllare: queste sono le azioni che l’amministrazione di Follonica intende avviare fin da subito o implementare per rispondere all’aumento dei contagi da Covid-19”.

A parlare il sindaco di Follonica Andrea Benini dopo l’aumento di casi di Coronavirus nel territorio comunale.

“A partire dall’inizio del mese di ottobre abbiamo visto crescere giornalmente, così come sta accadendo in tutta Italia, i casi di positività di nostri concittadini e concittadine – prosegue – e credo sia necessario dare il via a nuove iniziative, affinché si possa contenere il contagio e rimanere vicino alla popolazione, soddisfacendo le nuove esigenze che questa pandemia impone.

Queste azioni di informazione e controllo devono coesistere, perché è evidente che si debba avviare un percorso che da una parte rassicura, con informazioni sempre chiare e tempestive, e dall’altra vigila sull’effettivo rispetto delle normative vigenti.

Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha avviato un confronto con le dirigenti scolastiche per condividere informazioni e protocolli a seguito delle positività riscontrate in alcune classi.

Vogliamo strutturare e allargare questo momento di confronto cercando di coinvolgere anche i pediatri, la coordinatrice pedagogica del comune di Follonica e tutte le categorie che, per una ragione o per l’altra, sono interessate dalla diffusione del virus.

Dai medici di famiglia ai responsabili delle Rsa, dagli operatori economici a quelli del sociale: se il comune si confronta e ascolta sarà più semplice fornire risposte efficaci e coerenti ai problemi che potrebbero presentarsi.

Una linea d’azione importante sarà quella dei controlli, che inizialmente saranno effettuati sui luoghi di possibile alta criticità, fuori dalle scuole, i parchi ed altri luoghi della città.

Ho condiviso con il comandante della Polizia Municipale un piano d’azione concreto che vedrà gli agenti della Municipale impegnati agli ingressi e alle uscite delle scuole e nei parchi, in centro e nei quartieri, per vigilare sul corretto distanziamento e sull’uso della mascherina. La loro presenza vorrei che fosse percepita come una salvaguardia, un sostegno per i tanti che quotidianamente si impegnano nel rispettare e far rispettare le regole, ma anche come un monito per coloro che stanno affrontando questa situazione con superficialità e talvolta con arroganza: non vogliamo che Follonica chiuda per colpa del Covid 19.

Vogliamo al contrario continuare a farla vivere nelle sue articolazioni sociali ed economiche!

Per questo rispettiamo e facciamo rispettare le regole: distanziamento, mascherina e igiene delle mani, affinché il contagio sia limitato.

In questa fase immediatamente successiva all’emanazione del nuovo Dpcm ho deciso di non chiudere porzioni della città, perché voglio che Follonica resti viva e vitale, ma sono necessari la collaborazione e l’impegno di tutti.

“Nei prossimi giorni – conclude – vorremmo implementare la “sezione Covid” sul sito del comune in modo che sia il punto di riferimento dove trovare facilmente informazioni utili (che cosa fare se si contrae il virus, se si scopre di essere entrati in contatto con una persona positiva, se si ha bisogno di aiuto per acquistare farmaci o generi alimentari…) e una serie di link alle sezioni di siti istituzionali dedicate al Covid”.

Più informazioni su

Commenti