Grifone in paradiso: espugnata anche Alessandria. Solo vittorie in trasferta

GROSSETO – Un Grosseto da serie A, almeno per il carattere, espugna anche il Moccagatta vincendo fin qua tutte le trasferte fatte e toccando, anche se provvisoriamente, la vetta della classifica. Una cosa da matti per quasi tutti, ma non per il Grifone di mister Magrini che lotta stoicamente e a tempo scaduto in contropiede, innescato da Galligani, fa esultare la Maremma con il gol di Moscati.

 Foto Us Grosseto 1912 – Noemy Lettieri 

Una squadra giovanissima quella biancorossa, che si presenta con tre classe 2000 e addirittura un 2002, rispetto a un’Alessandria con giocatori meno giovani e di grande esperienza. In campo Magrini sfoggia tre novità: Campeol terzino sinistro al posto di Raimo, Sicurella trequartista e Moscati in avanti al posto di Galligani, che si accomoda in panchina. Le due squadre partono subito forte, senza risparmiarsi. Il primo affondo arriva al 26’ con l’affondo di Celia sulla sinistra che cerca Arrighini con un preciso cross, ma il giocatore non trova l’impatto con il pallone davanti a Barosi. Al 28’ su corner Gazzi incorna di testa, in area, ma Barosi si supera e respinge.

Nella ripresa dentro Raimo per Campeol. La prima occasione è biancorossa, con il tiro di Moscati, servito da un bel lancio di Kraja, che trova la respinta di Crisanto. Rispondono i padroni di casa con il colpo di testa di Eusepi che si perde poco sopra la traversa. Tanti errori da parte delle due squadre, che non rinunciano in ogni caso a giocare per i tre punti. Al 18’ Raimo giganteggia in difesa: Di Quinzio entra in area e si trova di fronte a Barosi, ma Raimo copre il pallone e salva il Grifone da un’azione pericolosissima. Al ventesimo si rivede finalmente Cretella, che prende il posto di Kraja dopo una lunga assenza dovuta a un infortunio. Al 40’ l’occasione più ghiotta è per i padroni di casa con la punizione di Casarini che batte la barriera ma si stampa sulla traversa, salvando così il Grifone. Ma la sorpresa più grande arriva a tempo scaduto, quando in contropiede Moscati entra in area e buca Crisanto per il gol vittoria che riporta in Maremma altri tre punti pesantissimi.

  

Alessandria-Grosseto 0-1

ALESSANDRIA: Crisanto, Celia (1’ st Rubin), Cosenza, Eusepi, Di Quinzio (31’ st Stijepovic), Arrighini (23’ st Corazza), Gazzi (19’ st Casarini), Prestia, Blondett (31’ st Scognamiglio), Suljic, Mora. A disposizione: Crosta, Chiarello, Parodi, Castellano, Poppa, Bellodi, Baschiazzorre. All. Gregucci.

GROSSETO: Barosi, Polidori, Gorelli, Ciolli, Campeol (1’ st Raimo), Vrdoljak (11’ st Fratini), Kraja (20’ st Cretella), Sersanti, Sicurella (11’ st Kalaj), Boccardi (33’ st Galligani), Moscati. A disposizione: Antonino, Fomov, Pierangioli, Simeoni, Manicone, Russo, Pedrini. All. Magrini.

ARBITRO: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna (Santarossa di Pordenone, Tricarico di Udine, Tremolada di Monza).

RETE: 47’ st Moscati.

RECUPERO: 1’ pt; 5’ st.

Commenti