Coronavirus: alunna positiva, classe in quarantena. Il sindaco: «Da domani più controlli in città»

FOLLONICA – Una classe della scuola dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore di Follonica è stata chiusa per Covid. La Asl di Grosseto ha infatti registrato una alunna positiva e il dirigente scolastico ha così comunicato l’isolamento domiciliare (quarantena).

Le attività didattiche della classe in questione continueranno a distanza, mentre le altre classi svolgeranno le normali attività didattiche in presenza e in sicurezza.

“Di nuovo una comunicazione che coinvolge gli studenti, stavolta della scuola superiore. Mi dispiace molto per quanto si sta verificando – dice il sindaco Andrea Benini – comunque la scuola è in sicurezza perché sono stati rispettati i protocolli da parte di tutto il personale scolastico. Ma è fuori dalla scuola che, come ho già detto, dobbiamo stare tutti molto molto attenti. Preannuncio che da domani saranno aumentati i controlli in città, e quindi invito tutti alla massima attenzione perché purtroppo la fase è talmente delicata da non poter tollerare nessun atteggiamento che possa mettere a rischio sé stessi e di conseguenza gli altri. Mascherine sempre, igienizzazione e distanza, mi raccomando a tutti”.

“Sono molto dispiaciuta di dover comunicare che la Asl Toscana Sud Est, avendo effettuato accertamenti in merito ad un’alunna frequentante il nostro istituto, ci ha informato della necessità di dover mettere in quarantena la classe e i docenti che sono risultati contatti stretti dello studente stesso – aggiunge il dirigente scolastico dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore di Follonica Alessandra Marrata, e continua – Vorrei comunque rassicurare le famiglie sul fatto che tutte le altre classi potranno regolarmente continuare a frequentare la scuola in sicurezza, in quanto all’interno dell’Istituto vengono attuati scrupolosamente tutti i protocolli antiCovid previsti dalla normativa vigente. La classe in quarantena, già a partire da domani, proseguirà l’ attività didattica in modalità a distanza, attraverso la piattaforma Gsuite”.

Commenti