Pizzichi: «Troppi dubbi sul portale “FollonicaOnline”, il sindaco deve dare risposte»

Più informazioni su

FOLLONICA – “La realizzazione del portale turistico della città “FollonicaOnline” fa sorgere molti dubbi. Ho presentato (per la seconda volta) un’interrogazione al sindaco Andrea Benini per avere dei chiarimenti che finora non ha mai dato”.

A scriverlo, in una nota, Daniele Pizzichi, consigliere comunale Lega.

“L’amministrazione comunale di Follonica, guidata da Andrea Benini – prosegue -, attraverso una determina dirigenziale datata 30 novembre 2018 ha aggiudicato alla società Ecista l’incarico per la realizzazione e gestione di un sito internet dedicato alla promozione turistica del territorio, per un importo di ben 28mila euro. Ma, attraverso una semplice visura camerale, è stato facile vedere che la società denominata Ecista risulta essere stata costituita soltanto il 3 luglio 2019, con data di inizio attività al 26 luglio 2019.

Come è possibile aver dato un affidamento del genere ad una società che al momento dell’incarico di fatto ancora non esisteva? Questo non è certamente l’unico dubbio che viene leggendo i documenti: il portale FollonicaOnline sembrerebbe non rispettare l’indicazione “valorizzazione turistica del proprio territorio” dal momento che i contenuti sconfinano in molti altri Comuni che non fanno parte di questo progetto, i quali, infatti, non contribuiscono alla spesa di realizzazione del sito.

Inoltre, poiché nella determina in cui viene dato l’incarico ad Ecista si parla di “fruizione delle risorse culturali del comune di Follonica” si intenderebbe affidare a questa società le risorse culturali della città di Follonica quali, per esempio, la Biblioteca, la pinacoteca comunale e il museo Magma?

Domande che ho rivolto al sindaco – conclude il consigliere – insieme alla necessità di conoscere gli uffici e le strutture comunali deputate alla verifica dei requisiti necessari per la creazione e lo sviluppo del sito”.

 

Più informazioni su

Commenti