Coronavirus a scuola, bambino positivo: classe in quarantena

FOLLONICA – Una classe della scuola primaria di via Buozzi è stata chiusa per Covid. La Asl di Grosseto ha infatti registrato un bambino positivo e il dirigente ha così comunicato l’isolamento domiciliare (quarantena) per 10 giorni, fino al completamento dei test diagnostici della classe e del personale scolastico coinvolto.

Le attività didattiche sono quindi sospese: la classe di Follonica è una delle prime classi che adotta una quarantena ridotta a 10 giorni rispetto ai 14 fino ad oggi normate. La nuova circolare del Ministero della Salute ha previsto infatti 10 giorni di isolamento dall’ultimo contatto positivo per gli asintomatici e un solo tampone negativo per poter tornare a scuola o comunque riprendere le normali attività.

Intanto le altre classi possono continuare a seguire le lezioni in sicurezza.

“Mi dispiace molto per quanto si sta verificando in una delle nostre scuole – dice il sindaco Andrea Benini – c’è stato un grande impegno durante l’estate per preparare la ripartenza della scuola in sicurezza, con la massima attenzione al rispetto dei protocolli da parte di tutto il personale scolastico. La scuola ad oggi è un luogo di assoluta sicurezza grazie a questo grande lavoro, semmai dovremmo dimostrare grande impegno e senso di responsabilità per tutto ciò che è fuori dalla scuola, a partire dalle precauzioni che dobbiamo usare tutti i giorni: dall’uso della mascherina all’attenzione rispetto al distanziamento personale. Con queste situazioni, immagino, dovremmo farci i conti sempre di più nei prossimi mesi, situazioni che comunque sono gestite con rigore dalla scuola e dalla Asl, con la collaborazione dell’amministrazione comunale”.

“Sono dispiaciuta di dover comunicare che oggi è stato necessario chiudere la classe della Scuola Primaria “Buozzi” – dice la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Leopoldo II di Lorena” Paola Brunello – le famiglie sono state tempestivamente avvisate, le bambine e i bambini e sono rientrati nelle loro abitazioni, come le loro insegnanti.

È la prima classe che a Follonica viene messa in isolamento fiduciario ed è un primato che avremmo davvero voluto evitare. Posso rassicurare però le famiglie che tutte le altre classi possono regolarmente frequentare la scuola e che noi seguiremo scrupolosamente, come è stato fatto fino ad oggi, tutti i protocolli di sicurezza che abbiamo adottato.

Ai bambini e alle bambine che rimangono a casa posso dire che sarà nostra cura fare in modo che la scuola rimanga presente nella loro vita quotidiana”.

Commenti