San Donato di misura, sconfitta interna per il Follonica Gavorrano

BAGNO DI GAVORRANO – Seconda sconfitta per il Follonica Gavorrano, superato 0-1 dal San Donato Tavarnelle. Gara vivace sin dall’inizio, con gli ospiti subito insidiosi con Vieri Regoli, mentre sul fronte maremmano si vede Corioni. Chance per il Tavarnelle al quarto d’ora, con Frosali che tira all’angolino su corner, ma Lombardi salva sulla linea. Gialloblù insidiosi anche con Di Santo, impreciso, e con un’azione su mischia in cui nessuno trova la giusta freddezza.
Brividi anche alla mezz’ora dall’inzuccata di Vieri Regoli, tutto solo a centro area, ma il tiro è alto. Al 35′ è Monni ad essere impreciso. Poco dopo, vantaggio del San Donato con il solito Vieri Regoli, che calcia dall’area piccola un cross di Pino.

Numerose occasioni su entrambi i fronti a inizio ripresa, prima di Zini, poi di Regoli e Pino che falliscono il raddoppio. All’11’ chance per Corioni ma Pisaneschi e Frosali sono prodigiosi nel recuperare e mettere in corner. Nel momento di sofferenza il San Donato conquista un penalty per tocco illecito di Ampolloni su Di Santo ma dal dischetto lo stesso si vede parare la sfera da Trombini. A seguire ancora il numero uno biancorossoblù si supera negando il raddoppio a Regoli e Pino, sugli sviluppi di un corner.  Al 33′ finisce fuori mezza rovesciata di Mencagli. Un minuto dopo, massima punizione per gli uomini di Favarin per fallo su Grifoni, ma Monni si fa neutralizzare la sfera dal giovane Balli. Sette i minuti di recupero totali, ma il risultato non cambia più.

“Dobbiamo recriminare noi stessi – ha detto il vicepresidente Lorenzo Mansi in sala stampa – credo per il ventesimo rigore che abbiamo sbagliato negli ultimi due anni. C’è amarezza perché pur essendo una squadra giovane comunque devono arrivare le giuste soddisfazioni. Dobbiamo lavorare tutti insieme per risollevarci. Di oggi posso dire che ha vinto la squadra che più ha meritato sul campo mostrando la voglia di portare a casa il successo”.

“Della prestazione del primo tempo – ha aggiunto il ds Filippo Vetrini – si può dire che possiamo fare solo meglio visto lo spettacolo a cui abbiamo assistito. Purtroppo una squadra che ci aveva abituato male con un precampionto importante e con la prima gara ufficiale con lo Scandicci in cui aveva dimostrato doti tecniche e morali importanti. Dopo la sconfitta contro il Lornano badesse ci siamo sciolti come neve al sole. Adesso c’è bisogno solo di un grande esame di coscienza. Qui c’è una società che mette tutto a disposizione ed i calciatori devono pensare solamente a fare il proprio lavoro. In particolar modo i giocatori più importanti devono rimboccarsi le maniche e guardarsi allo specchio. C’è bisogno di farsi un bagno di umiltà da dove poter ripartire”.

FOLLONICA GAVORRANO: Trombini, Carcani, Dierna, Grifoni, Berardi (Monni), Mencagli, Lombardi, Zini, Corioni, Lo Sicco, Ampollini. All. Favarin.
SAN DONATO TAVARNELLE: Balli, Alessio, Regoli P., Brenna, Frosali (Videtta), Pisanechi (Valesani), Regoli V. (Calonaci), Caciagli, Pino (Poli), Di Santo, Tartaglione. A disposizione: Signorini, Gomes, Monticelli, Viligiardi, Ciurli. All. Indiani.
MARCATORI: 40′ Regoli.
NOTE: ammoniti Zini, Pisaneschi, Carcani, Caciagli, Di Santo, Mencagli, Ampollini, Regoli; al 24′ st Trombini para un rigore; al 34′ st Balli para un rigore; recuperi 2’+7′.

Commenti