Coronavirus, nuovo Dpcm firmato da Conte: ecco cosa prevede. Dai ristoranti alle palestre alla scuola

Più informazioni su

GROSSETO – Nuovo Dpcm (decreto del presidente del consiglio dei ministri) per limitare gli assembramenti e favorire il distanziamento sociale. A firmarlo il premier Giuseppe Conte che, come ha spiegato in diretta, serve a ridurre tutte quelle occasioni che gli esperti considerano ad alto rischio contagio.

«La strategia che abbiamo seguito durante la Fase – ha detto Conte – 1 non può essere attuata oggi. Dobbiamo agire in modo diverso, ma dobbiamo farlo adesso».

Un provvedimento che arriva dopo giorni nei quali la crescita dei nuovi positivi (circa 11.700 oggi) è stata costante e quasi esponenziale. Si è passati in pochi gironi da meno di cinquemila nuovi contagi al giorno al doppio. Per questo Governo e Comitato tecnico scientifico sono a lavoro da giorni per varare nuove misure di contenimento che scongiurino nuovi lockdown generalizzati.

Misure principali – I ristoranti potranno chiudere alle 24, i bar dovranno servire soltanto ai tavoli dalle 18 (niente bancone né possibilità di servire all’esterno in piedi). Stop anche a fiere e a sagre e saranno consentite ferie di carattere nazinale. Più “smart working” soprattutto per la pubblica amministrazione e divieto di riunioni in presenza.

Altre misure – Le consegne a domicilio senza limiti di orario, mentre l’asporto fino alla mezzanotte.

I sindaci potranno chiudere dopo le 21 a vie e piazze consentendo accesso solo a chi ci lavora o a chi è residente.

Scuola – Le scuole di secondo grado saranno favorite modalità flessibili per l’attività didattica con ingresso a partire dalle 9 e possibilità di fare lezione anche nel pomeriggio.

Palestre – Ci sarà una settimana di tempo per adeguare e controllare i protocolli anti covid. Se non ci sarà questo adeguamento la prossima settimana sarà sospesa anche questo tipo di attività.

 

Più informazioni su

Commenti