Restyling di via Roma, ripartono i lavori: «Riqualifichiamo l’intera zona»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – «Lunedì 19 ottobre riprendono i lavori di rifacimento della pavimentazione del lungomare di via Roma, che proseguiranno non stop fino alla sua inaugurazione, prevista all’inizio della primavera 2021».

Il primo cittadino Giancarlo Farnetani e la vicesindaca Elena Nappi, che segue i Lavori Pubblici, anticipano il cronoprogramma concordato con la ditta aggiudicataria dell’appalto.

«I lotti posti alle estremità del viale – spiegano Farnetani e Nappi – sono già stati realizzati nei mesi scorsi e adesso, dopo la pausa estiva, si procederà da via Pietro Micca fino a raggiungere l’intersezione di via Balzini».

«Il restyling di via Roma, che misura circa un chilometro – sindaco e vice entrano nel dettaglio dei lavori -, attualmente si presenta come una tradizionale strada asfaltata, ma per l’estate assumerà una nuova veste, trasformando il volto di questo scorcio di paese».

«Riqualifichiamo l’intera zona – proseguono Farnetani e Nappi – seguendo lo stile di quanto già eseguito sul lungomare di levante, ripensando l’illuminazione e creando un’area pedonale fruibile per tutti i nostri frequentatori».

«Già all’inizio di questa stagione estiva sono stati attivati tre varchi elettronici con telecamere per controllare gli accessi dei mezzi – fanno sapere Farnetani e Nappi – in modo da regalare al lungomare di ponente una maggiore sicurezza e godibilità per le proprie passeggiate»

«Su via Roma – rivelano i due amministratori – la pavimentazione utilizzata sarà in pietra sintetica grigia, eccetto che nelle intersezione delle vie con traffico maggiore dove verrà installato il porfido, ripristinati i cordoli di travertino presenti sul tracciato e individuate aree dedicate alla sosta delle biciclette».

«Stiamo programmando – affermano Farnetani e Nappi – un nuovo percorso di condivisione con la cittadinanza per gli altri interventi da realizzare che interessano la scelta dell’illuminazione, dell’arredo urbano e degli spazi verdi con una serie di incontri che si terranno, appena l’emergenza sanitaria ci darà la possibilità di confrontarci in un luogo pubblico».

«Siamo convinti che una location così riqualificata – concludano i due amministratori – sia un ottimo biglietto da visita per un rilancio post emergenza sanitaria di tutto il nostro territorio, ponendo grande attenzione alla mobilità sostenibile, la cura per l’ambiente e, alla bellezza delle proprie infrastrutture».

Commenti