Un nuovo ascensore per la Casa famiglia: 55mila euro di lavori per l’adeguamento della struttura

VETULONIA – Approvato dalla Giunta municipale il progetto esecutivo relativo ai lavori di adeguamento della struttura ex asilo di Sant’Anna, di proprietà della Parrocchia dei santi Simone e Giuda a Vetulonia, dove è stata trasferita temporaneamente la “Casa famiglia” di Castiglione della Pescaia.

«Nell’edificio – spiegano il sindaco Giancarlo Farnetani e la consigliera delegata alle politiche sociali Sandra Mucciarini – per assicurare un miglior collegamento tra il piano terra a quello superiore, sebbene gli ospiti della struttura siano autosufficienti, sarà installato sul retro del fabbricato un ascensore, che ha ricevuto già tutte le necessarie autorizzazioni per il suo posizionamento, compresa quella della Soprintendenza archeologico, belle arti e paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo».

«I lavori che stanno per andare in appalto, finanziati dal Comune con 55mila euro – tengono a precisare Farnetani e Mucciarini – oltre all’installazione di questa piattaforma elevatrice, prevedono anche opere di adeguamento della struttura e interventi di manutenzione ordinaria».

«L’impianto di sollevamento – precisano Farnetani e Mucciarini – non supererà la sagoma del fabbricato esistente, il basamento sarà ricavato per la maggior parte nel l’ingombro del marciapiede e per realizzare le aperture di sbarco ai piani saranno modificate due finestre, dando la massima attenzione all’uso di materiali per un corretto inserimento nel contesto esistente»

«La Casa famiglia – continua Sandra Mucciarini – è un patrimonio dei castiglionesi e in questa nuova location si potrà proseguire l’opera di assistenza agli anziani, utilizzando una struttura più adeguata».

«Come amministrazione comunale – dice Mucciarini – siamo soddisfatti per quanto stipulato sia con l’accordo di locazione, sia per il prezioso apporto fornito della Curia di Grosseto. Un importante obiettivo è stato raggiunto e adesso prendono il via i lavori per migliorare la sede della Casa famiglia».

«L’edificio – conclude Sandra Mucciarini – soddisfa i bisogni assistenziali e sanitari della popolazione anziana e come consigliera delegata a questa importante tematica, dall’inizio del nostro mandato amministrativo ho lavorato assieme alla Giunta per favorire interventi e investimenti in questo settore in forte espansione, anche per effetto dell’invecchiamento della popolazione che obbliga a fronteggiare un fabbisogno in crescita».

La Casa famiglia che ha preso posto a Vetulonia in adiacenza all’area archeologica denominata “Costa murata” è di proprietà della Parrocchia de S.S. Simone e Giuda. Questo edificio è stato costruito intorno agli anni 1960 ed ha continuato ad essere utilizzato come scuola materna fino al cambio di destinazione d’uso avvenuto nel 2004, trasformandolo in una struttura turistico-ricettiva e attualmente concessa in locazione al Comune di Castiglione della Pescaia fino al 31 ottobre 2025.

Commenti