Trasferta a Monza per il Circolo Pattinatori, Paghi: «Squadra giovane da prendere con le molle»

GROSSETO – Prima trasferta dell’anno per il Circolo Pattinatori Edilfox che sabato sera alle 20,45 (diretta su fisrtv.it) scende sulla pista della giovanissima formazione del Teamservice Car Monza. I ragazzi di Federico Paghi si presentano in Brianza con i tre punti conquistati nel derby dello scorso weekend contro il Follonica (foto di Mimmo Casaburi) e puntano a bissare il risultato contro una diretta concorrente per la salvezza. Saavedra e compagni possono mettere sul piatto della bilancia la loro maggiore esperienza, ma i locali hanno grinta e velocità da vendere.

«La trasferta di Monza – mette in guardia l’allenatore Federico Paghi – non mi lascia tranquillo, è da prendere con le molle. Ci troviamo ad affrontare una squadra giovanissima con tanti ragazzi che promettono bene e sicuramente si vorranno far vedere. Il loro esordio non è stato dei migliori e anche questo potrebbe essere un motivo per cercare una rivalsa. Preferisco andarci cauto e non fidarmi del risultato di Trissino».
I lombardi, guidati da Tommaso Colamaria, sono reduci da una netta sconfitta (9-3) sul campo del Trissino. «Erano fuori casa – sottolinea Paghi – con una grande squadra. Probabilmente sul 3-0 si sono abbandonati. Sono ragazzi giovani e ci può stare. Io non mi faccio ingannare da quello che ho visto. Negli anni scorsi ho incontrato praticamente tutti gli avversari di turno nelle finali giovanili. Conosco bene Zampoli, è di Prato, ed è sempre stato un ottimo portiere. Il Monza ha messo insieme giovani di qualità, come Lazzarotto, Nadini, Ardit, Galimberti e Zucchetti».

Federico Paghi è tra l’altro l’ex di turno: «Nel 1988 – racconta – ho giocato una stagione a Monza, vincendo una Coppa Italia e una coppa Cers. In squadra con me c’erano tra gli altri i fratelli Enrico e Massimo Mariotti e Pino Marzella. Quell’anno l’attuale direttore sportivo Girardelli giocava nel Roller Monza, che vinse lo scudetto. Con l’allenatore Colamaria ho trascorso alcuni in nazionale, a cominciare dalla Juniores».
Quella tra Circolo Pattinatori e Monza è la nona sfida in serie A1: i grossetani hanno vinto solo la gara di ritorno del 1976 (8-6) e pareggiato nel match di andata (2-2) in Brianza nel 1975, perdendo gli altri sei incontri. Nella passata stagione, prima della sospensione per il Covid, il Monza era tredicesimo con 16 punti.

Nel corso della settimana mister Paghi, con l’organico al completo, caricato dallo storico successo con gli azzurri del golfo ha lavorato sulle cose che non hanno funzionato: «Contro il Follonica – spiega – non è stata certo la nostra migliore partita, se considero anche le amichevoli, a causa dell’importanza del derby, un po’ per l’incognita della prima partita, dove c’è sempre un timore in più di sbagliare, c’è sempre una tensione maggiore. In settimana ho lavorato sulle nostre ripartenze, che devono essere micidiali come sono sempre state. Ho inoltre ho allenato la squadra a tenere maggiormente il pallino del gioco. La squadra sta bene, lavora con grande entusiasmo». Questi i convocati: Saitta, Bruni; Rodriguez, Saavedra, D’Anna, Buralli, Paghi, Fantozzi, Battaglia, Bardini.

Il programma della 2ª giornata (inizio 20,45): Amatori Wasken Lodi-Bidielle Correggio, Teamservice Car Monza-Edilfox Grosseto (arbitri Marcello Di Domenico e Paolo Moresco), Hc Valdagno-Ubroker Bassano, Lanaro Breganze-Telea Medical Sandrigo, Roller Scandiano-Credit Agricole Sarzana, Galileo Follonica-Tierre Chimica Montebello; mercoledì ore 20,45: GDS Forte dei Marmi-Hockey Trissino.
La classifica: Trissino, Lodi, Bassano, Sarzana, Grosseto, Valdagno 3; Correggio e Scandiano 1; Follonica, Montebello, Forte dei Marmi, Breganze, Sandrigo, Monza 0.

Commenti