Rsa, dall’Istituto Falusi contro la nuova ordinanza: «Non si possono vietare le visite dei familiari»

MASSA MARITTIMA – Paolo Mazzocco, membro del Consiglio di amministrazione dell’Istituto Falsi di Massa Marittima, appresa la notizia dell’ordinanza emessa dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani esterna una netta contrarietà.

“Il decreto regionale del neo presidente Giani vieta le visite dei familiari fino al termine dello stato di emergenza, quindi il 31 gennaio. Ma stiamo scherzando? – dice Mazzocco -. Un conto era a marzo quando siamo stati colti all’improvviso dalla pandemia e non c’erano tamponi, mascherine, visiere, un altro è adesso, dove potevamo e dovevamo pensare a questa eventualità di chiusura e predisporci ad un serio filtraggio di prevenzione”.

“Ma come si fa a tenere segregati e lontani da ogni contatto familiare per tre mesi e mezzo (e oltre) gli anziani senza provocare conseguenze psicofisiche? – prosegue -. E perché non predisporre un piano di visite limitate e programmate, filtrate da test o tamponi e quindi in sicurezza? Ma cosa sono le Rsa, depositi materiale inerme?”.

“No, mi spiace ma non sono affatto d’accordo – conclude -, sì alla sicurezza e tutela ma non in questo modo, in questi tempi”.

Commenti