Quantcast

Mascherina all’aperto: siete d’accordo? E avete scaricato Immuni? Ecco come avete risposto al nostro Instapoll

GROSSETO – Torna l’appuntamento con #InstaPoll, i sondaggi che IlGiunco.net propone alla propria community per capire qualcosa di più sui propri lettori.

Da oggi scatta l’obbligo della mascherina anche all’aperto per contenere la diffusione del Coronavirus. Dopo l’aumento dei contagi, il Governo ha deciso per una stretta, estendendo lo stato di emergenza al 31 gennaio 2021.

In base alle nuove regole varate dall’esecutivo, la mascherina va portata sempre con sé e va indossata quando si sta in mezzo ad altre persone. I dispositivi di protezione individuale devono essere indossati non solo nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, come già in passato, ma più in generale nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e anche in tutti i luoghi all’aperto.

Si fa eccezione, “sia in luogo chiuso che all’aperto, nei casi in cui, per le caratteristiche del luogo o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi”. Per esempio, se si sta da soli o con il coniuge in montagna o in campagna l’obbligo decade, se si sta in una strada di città dove passano poche persone invece è valido.

Da tali obblighi restano esclusi i bambini di età inferiore ai sei anni, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e coloro che per interagire con questi ultimi versino nella stessa incompatibilità. Inoltre, l’uso della mascherina non è obbligatorio durante lo svolgimento dell’attività sportiva.

Vi abbiamo chiesto: “Scatta l’obbligo delle mascherine all’aperto, siete d’accordo?”. Il 54,4% dei votanti ha risposto di sì. Tra i motivi principali addotti dai favorevoli troviamo l’importanza della prevenzione, la necessità di tutelare la salute di tutti e per uscire il prima possibile dalla fase pandemica. C’è chi ha risposto che è favorevole con l’agire del Governo che ha proceduto all’inasprimento delle regole anti Covid perché è solo con gli obblighi e i controlli che le persone si responsabilizzano (“Senza obbligo la gente non usa le mascherine”, e ancora “Dove non arriva il buonsenso devono arrivare le regole”). Infine, c’è chi scherza: “Sono favorevole alle mascherine anche all’aperto perché è meglio aver paura che buscarne”.

Tra coloro che hanno risposto che non sono d’accordo con l’obbligo delle mascherine all’aperto (45,6%), il 40% ha dichiarato che “non ha senso se si cammina da soli o se non si è vicini ad altre persone”. In questi casi, come spiegato sopra, l’uso non è obbligatorio. La mascherina va portata sempre con sé e va indossata quando si sta in mezzo ad altre persone. Non solo in luoghi di assembramento, ma anche, per esempio, sul marciapiede.

Tra coloro che dicono di non essere d’accordo, c’è chi ha spiegato che “è eccessivo per zone come quella nostra, dove i contagi sono pochi”, mentre altri hanno dichiarato che “le mascherine non servono”. Infine c’è chi ha risposto che i dispositivi di protezione individuale sono inutili perché “il virus non esiste”.

In questo Instapoll dedicato al Coronavirus vi abbiamo chiesto anche se avete scaricato Immuni, viste anche le ultime campagne di sensibilizzazione che invitano gli italiani ad avere sul proprio smartphone la applicazione per il tracciamento dei contagi.

Il 42,6% dei votanti ha risposto che ha scaricato Immuni, percentuale positiva rispetto ai dati regionali e nazionali (solo il 18% della popolazione ha scaricato Immuni, l’obiettivo è raggiungere il 60%), mentre il 57,4% ha detto di no.

Il 35,3% di chi non ha scaricato Immuni sul proprio smartphone ha risposto che l’applicazione promossa dal Governo è inutile e inaffidabile. In molti hanno invece sottolineato che non l’hanno scaricata per incompatibilità con il proprio cellulare o perché non hanno più memoria. Ma c’è anche chi ha dichiarato: “Immuni mi mette ansia”. Infine, il 10% dei votanti ha risposto che non sa cosa sia.

Commenti