Riduzione Tari, variazione di bilancio e richiesta stato di calamità: di cosa si è parlato al Consiglio

CASTEL DEL PIANO – “Si è svolto mercoledì 30 settembre il Consiglio comunale a Castel del Piano in cui sono stati approvati alcuni atti importanti che avranno delle ricadute concrete nelle tasche dei cittadini”.

A dirlo è Renzo Rossi, assessore all’Ambiente.

“Abbiamo approvato la tariffa della tassa sui rifiuti (Tari) per l’anno 2020 – prosegue -. Prevista una riduzione che avvantaggerà tutta la popolazione del nostro comune, che farà risparmiare a tutti una cospicua somma di denaro. La riduzione rispetto al piano tariffario dello scorso anno è pari al 10% per le utenze domestiche e quelle non domestiche ed inoltre una riduzione del 25 % per le imprese.

Abbiamo così cercato di venire incontro alle difficoltà incontrate dai cittadini e dalle imprese nel periodo di lockdown. Non è una riduzione banale, anzi di grande rilievo in un momento in cui le tariffe tendono ad aumentare e di ciò siamo davvero soddisfatti – conclude -. Questo è stato uno sforzo importante per le casse comunali, che vedono impiegati 143 mila euro a disposizione per questo intervento.

Altro punto all’ordine del giorno la variazione del bilancio di previsione 2020/22 presentato dall’assessore al bilancio Luciano Giglioni. “In questo anno abbiamo fatto tutta una serie di economie derivanti dalla situazione Covid che abbiamo prontamente valutato e cercato di investire per fare alcuni miglioramenti: sostituzione della caldaia degli spogliatoi allo stadio, sostituzione di alcuni infissi alla scuola materna, arredi e nuove sedute per il cinema teatro, una cartellonistica per la promozione del Palio, interventi di recupero alla sala della musica, la riattivazione della fontana in piazza a Montenero, recupero dell’impianto di irrogazione al Piazzone con la precisione di un manto erboso per gli spazi verdi. Inoltre abbiamo stanziato 40 mila euro per l’acquisto dell’impianto di illuminazione delle lampade votive che sarà fatto appena risolta la questione, sempre sul cimitero prevediamo attività di recupero pari a 32 mila euro”.

Durante il consiglio, il sindaco Michele Bartalini ha voluto comunicare che sarà attivato il procedimento per la richiesta dello stato di calamità per il violento temporale del 26 settembre e che sarà data notizia in tempi celerei ai cittadini sul come richiedere il rimborso per i danni subiti.

“Ci tengo inoltre a ringraziare i miei consiglieri di maggioranze e gli assessori esterni – ha affermato Bartalini chiusura di consiglio – mi rendo conto che a volte le convocazioni sono fatte con poco preavviso, ma li ringrazio che non senza sacrifici sono riusciti a essere qui. Fare il consigliere comunale è si un onore, ma si porta dietro anche la consapevolezza di dover fare dei sacrifici e mettersi a disposizione della comunità anche se si hanno altri impegni e si è costretti a prendere 2 ore di permesso dal lavoro. Li ringrazio per la grande serietà dimostrata”.

Commenti