Formazione per gli agenti motociclisti della Municipale: al via il corso foto

GROSSETO – Nasce dalla collaborazione tra il Comune di Grosseto e la Federazione Motociclistica italiana un progetto di formazione a disposizione degli agenti della Polizia municipale della città che andrà a migliorare qualitativamente l’aspetto operativo del servizio insieme con un adeguato livello di sicurezza per gli agenti in sella.

“L’agente motociclista rappresenta una risorsa fondamentale per la sicurezza dei cittadini – affermano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla Polizia Municipale, Fausto Turbanti -. Grazie all’utilizzo del mezzo a due ruote si possono implementare azioni più dinamiche e decisive nei casi di pronto intervento, consentendo una presenza rapida di una pattuglia non solo in caso di violazioni del codice della strada, ma anche per azioni mirate verso la microcriminalità, facendo risparmiare secondi preziosi, spesso risolutivi in questi casi. Avere a disposizione per i nostri agenti le preziose competenze della Federazione motociclistica italiana rappresenta un valore aggiunto alle funzioni di controllo che quotidianamente la Polizia opera sul territorio”.

Sono previsti due corsi che vedranno alternarsi due gruppi di massimo 15 agenti per evitare carenza di personale in servizio. Ciascun corso prevede una parte di 6+6 ore di teoria e una sezione pratica di 6 ore in piazzale e 6 ore in strada, per un totale di 8 giornate complessive.

Il percorso di formazione toccherà argomenti importanti per la sicurezza degli agenti, come la scelta dell’equipaggiamento di protezione, gli effetti sulla tecnica di guida, l’allenamento adatto all’attività motociclistica, gli aspetti psicologici e le varie tecniche di guida in strada e fuoristrada.

“Il corso per gli agenti motociclisti si inserisce in un percorso di formazione continua del personale che vogliamo implementare per garantire al cittadino un servizio di pubblica sicurezza all’avanguardia – afferma l’assessore al Bilancio e al Personale, Giacomo Cerboni – . In questi anni abbiamo investito risorse sul vestiario, compreso quello per gli agenti motociclisti, e sui mezzi a disposizione del Comando, che presto saranno rinnovati. In questa direzione, la formazione del personale comunale non si può limitare all’accrescimento teorico, ma deve riguardare anche una qualificazione operativa. Per cui ringrazio il sindaco e l’assessore Turbanti che, grazie a istruttori altamente qualificati della Federazione Motociclistica Italiana, rendono possibile la valorizzazione e la formazione del personale comunale anche nell’ambito della Polizia Municipale. Agli agenti saranno insegnate le migliore tecniche per affrontare ogni imprevisto, sia per quanto riguarda la guida regolare che quella di emergenza o in particolari condizioni di traffico. Le parole d’ordine sono sicurezza, abilità e prudenza con l’obiettivo di perfezionare le doti di guida dei motociclisti in dotazione al comando”.

“Siamo orgogliosi di poter dare il via a questo progetto di formazione degli agenti di Polizia Locale con il Comune di Grosseto che ha dimostrato, con i suoi massimi rappresentanti, di avere a cuore la sicurezza di coloro che tutelano la cittadinanza – afferma Giovanni Copioli, presidente Fmi -. Ringrazio quindi in particolare il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, l’assessore alla Polizia Municipale, Fausto Turbanti e l’assessore al Personale, Giacomo Cerboni. Siamo felici di iniziare questa collaborazione con gli Enti locali, a cui mettiamo volentieri e doverosamente a disposizione le nostre conoscenze e competenze. La Federazione Motociclistica Italiana è a disposizione di tutti gli enti, le istituzioni e le realtà che sentono l’esigenza di formare il proprio personale motociclistico”.

“Ringrazio il sindaco Vivarelli Colonna e l’Amministrazione Comunale, particolarmente attenta a questo progetto e con la quale si è instaurato fin da subito un positivo spirito di collaborazione. La Federazione Motociclistica Italiana formerà gli agenti motociclisti che quotidianamente effettuano un lavoro di primaria importanza per il Comune di Grosseto e per tutti i cittadini – aggiunge Raffaele Prisco, coordinatore della Direzione Tecnica Fmi – È quindi fondamentale fornire loro una formazione teorica e pratica che possa agevolarli nelle mansioni e permettere loro di condurre i mezzi in maggiore sicurezza. Inizialmente svolgeremo sessioni teoriche, a cui seguiranno quelle pratiche che si terranno sia su piazzale che in strada”.

Commenti