La Croce rossa inaugura l’ambulanza: «Innovata e rinforzata la presenza di presidi sul territorio»

Più informazioni su

FOLLONICA – Si è svolta sabato, alla sede della Croce Rossa Italiana, la cerimonia di inaugurazione di una nuova nuova ambulanza. Erano presenti, tra gli altri, il vicesindaco Andrea Pecorini, il vescovo Carlo Ciattini, il direttore del 118 Asl Toscana Sud Est Giuseppe Panzardi, Salvatore Argese, vicepresidente del Comitato regionale e rappresentante dei Giovani Cri Toscana nonché Autorità Militari e Civili della Città.

Con l’occasione il presidente Vincenzo Errico ha voluto concedere un diploma di benemerenza ai volontari temporanei che hanno svolto servizio durante l’emergenza Covid 19 nel periodo marzo/maggio e l’attestato ai nuovi volontari entrati a far parte della Croce Rossa nell’ultimo corso.

Targa ricordo anche ad Alberto Allegri e Francardo Francardi, che hanno lasciato il servizio attivo per raggiunti limiti d’età. A loro un particolare ringraziamento e plauso per l’attività prestata.

Negli interventi di Pecorini, Panzardi, Argese e di Ciattini è stata sottolineata l’importanza della messa in servizio di una nuova ambulanza, “che va ad innovare e rinforzare la presenza di presidi sul territorio e la profonda gratitudine per il lavoro svolto dalla Cri e dal volontariato tutto, cardine e punto di riferimento per la città, anche e soprattutto durante l’emergenza Covid”. In quel periodo, infatti, la Croce Rossa Italiana di Follonica ha consegnato alimenti e farmaci ad oltre 2.000 persone, grazie ai contributi ed alle elargizioni di privati cittadini ed aziende della città.

Più informazioni su

Commenti