Regionali, Maule: «Nel gavorranese espugnate molte sezioni rosse. Successo della Lega»

GAVORRANO – “Indubbiamente è un successo inaspettato quello ottenuto dalla Lega a Gavorrano. Sono infatti molte le persone che anche a questa tornata elettorale hanno scelto di votare per il partito di Matteo Salvini, premiando così gli amministratori locali”.

A scriverlo, in una nota, Andrea Maule, coordinatore Lega Gavorrano.

“Un esordio per il gruppo Lega Gavorrano davvero confortante – prosegue -; il cambiamento si respirava nell’aria ed era stato presagito dagli innumerevoli simpatizzanti e sostenitori che hanno visitato il gazebo Lega allestito a Bagno di Gavorrano lo scorso venerdì 18 settembre in piazza Mariotti.

Sulla scia dell’interesse dimostrato da coloro che poi sarebbero diventati nostri elettori, alla luce del risultato ottenuto in cabina elettorale, il gruppo Lega Gavorrano ringrazia chi ci ha votato.

Il loro voto dimostra fiducia nel nostro impegno e nei nostri progetti; risponderemo a questa fiducia con maggiore presenza e coinvolgimento sul territorio.

Grazie davvero, quindi, per averci permesso di raggiungere questi risultati in un comune dove la sinistra era abituata a stravincere con percentuali quasi bulgare. Ora grazie a voi la musica è cambiata.

Pur riconoscendo che nel comune di Gavorrano Eugenio Giani ha vinto (per 53 preferenze su un totale di 3.421 voti validi), i risultati raggiunti in molte sezioni ci fanno esultare. Un successo, ad esempio, alla Castellaccia e a Ravi, dove siamo il primo partito e dove Susanna Ceccardi ha vinto su Giani. Ma non solo: difficile da credere ma è proprio così: il centrodestra unito ha espugnato le sezioni 3 e 5 a Bagno di Gavorrano; abbattuta così una roccaforte del Partito democratico gavorranese. Non da meno le vittorie del centrodestra a Grilli, Potassa e Caldana, dove la Lega è stata sempre determinante.

Ecco, da oggi i sostenitori Lega di Gavorrano sanno che sul proprio territorio c’è un neo costituito gruppo, con grandi ambizioni e prospettive per il futuro. Della nostra presenza abbiamo come la vaga impressione che se ne siano accorti anche gli elettori di sinistra – conclude – e questo ci darà solo maggiori stimoli e grandi motivazioni”.

Commenti