Palestre in uso alle associazioni: la Provincia chiede la sanificazione prima e dopo l’uso

GROSSETO – Si è svolta oggi la conferenza di servizi convocata dalla Provincia, come promesso nell’incontro interlocutorio con le associazioni sportive avvenuto settimana scorsa.

La Provincia di Grosseto è la prima in Italia a chiedere ed applicare le best pratices di management del rischio in disaster recovery: si tratta di protocolli condivisi con le associazioni sportive che in conferenza di servizi sono state coadiuvate da specialisti del settore messi a disposizione dalla Provincia, in modo da uniformare i comportamenti e velocizzare le soluzioni.

All’incontro erano presenti, oltre a quasi tutte le associazioni sportive cittadine, Olga Ciaramella – consigliera con delega alla scuola – il segretario generale, i dirigenti e gli specialisti nel settore della protezione e prevenzione della Provincia.

Lo scopo è stato quello di trovare una soluzione concertata con tutti i soggetti per arrivare ad un accordo sulle procedure da svolgere per garantire alle associazioni l’utilizzo promiscuo delle palestre scolastiche in tutta sicurezza.

La Provincia ha ribadito il suo impegno ad azzerare il canone di concessione delle palestre, voluto dal presidente, Antonfrancesco Vivarelli Colonna. In cambio, le associazioni sportive sono tenute a provvedere alla sanificazione pre e post utilizzo.

La necessità al momento è quella, per le associazioni, di individuare in primis in concertazione tra loro un accordo sugli orari e poi, in sinergia con i dirigenti scolastici e i responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, un protocollo che disciplini l’utilizzo dei locali della scuola e della loro sanificazione in linea con le caratteristiche specifiche di ciascuna struttura.

La Provincia, in questo caso, si propone come intermediario tra le associazioni sportive e i dirigenti scolastici, provvedendo a convocare una riunione con le scuole.

Commenti