Il Museo archeologico e d’arte della Maremma compie 160 anni: tre giorni di festa nel centro della città

GROSSETO – Grosseto festeggia il suo museo e con esso la storia e le radici di un territorio.

I 160 della nascita della fondazione Museo archeologico e d’arte della Maremma saranno ricordati con una tre giorni di eventi in programma da venerdì 25 a domenica 27 settembre.

I festeggiamenti inizieranno venerdì 25 alle 18.30 in piazza Baccarini con il taglio del nastro insieme all’intitolazione della sala dell’Antiquarium al direttore Aldo Mazzolai; seguiranno l’inaugurazione di una nuova sezione della mostra “Oltre il Duomo” e la presentazione del nuovo logo, cui seguirà in prima serata una performance teatrale dedicata al fondatore del museo, il canonico Giovanni Chelli.

La donazione del museo alla comunità di Grosseto è infatti strettamente legata alla figura del Chelli che volle contribuire alla crescita della città, attraverso un doppio lascito importante: una biblioteca, che tutt’oggi porta il suo nome, e un museo.

La data che ufficialmente troviamo citata nel quotidiano del tempo “Monitore Toscano”, in associazione alla nascita di una prima collezione di monete, medaglie e oggetti d’arte, è il 5 marzo 1860, ed è proprio da questo momento che inizia il percorso verso la nascita, la crescita e l’evoluzione del Maam.

Questa storia affascinante sarà la trama dello spettacolo itinerante, organizzato in collaborazione con Tabaccheria Soldati, e previsto alle 21.15 con partenza dalla biblioteca Chelliana, “Quel Prete Garibaldino. Intervista impossibile a Giovanni Chelli”, di e con Federico Guerri, (posti limitati; per le prenotazioni tel. 0564/488054 – 055).

Sabato 26 settembre dalle 10 alle 19 è invece prevista una giornata studio nell’aula magna della Fondazione Polo universitario grossetano dedicata ai 160 anni del Maam, in coorganizzazione con la ex direttrice Mariagrazia Celuzza.

Molti gli studiosi e gli amici del Museo che presenzieranno all’evento raccontando in tre sessioni la storia e l’evoluzione del Museo civico, dalla fondazione ai giorni nostri. La sera invece appuntamento al teatro Moderno alle 21.15 per il concerto in onore del 160° Anniversario dei Maam in collaborazione con l’associazione culturale Amici della Musica e le Maremmusica Orchestra di fiati e Jazz Workshop Orchestra, dirette dal maestro Michele Makarovic.

Domenica 27 sarà completamente dedicata a bambini e famiglie. L’appuntamento è nella piazza antistante il Museo dalle 16 alle 18.30 con i Fool Circus che intratterranno con animazioni e attività di gioco. Sarà possibile provare l’hulahoop dance, non mancheranno esercizi di giocoleria con palline, fazzoletti e clave, con la ruota di equilibrio e la rola bola, ma sarà anche possibile seguire laboratori di Bolle di Sapone e di riciclo creativo. Saranno inoltre presenti Martina Smemorina con il Teatro racconta favole e due trampolieri itineranti.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito e su prenotazione al numero 0564/488752 o alla mail 160compleannomuseo@gmail.com.

“Animare il centro storico, animare la città, offrire occasioni di svago e approfondimento, di conoscenza delle proprie origini e del prezioso patrimonio storico e culturale a disposizione di tutti – dicono il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vice sindaco e assessore alla cultura, Luca Agresti -. Questo il senso della nostra azione politica attraverso eventi e appuntamenti promossi dalle nostre realtà culturali; e il Museo archeologico è una di quelle realtà che non smette mai di produrre iniziative per i cittadini e per le scuole, durante tutto l’anno. E’ una delle istituzioni culturali per eccellenza e merita il riconoscimento dell’amministrazione e della città: la storia e la crescita del Museo vanno ricordati e omaggiati. Per non dimenticare quanti si sono impegnati nella diffusione del sapere e di quell’inestimabile patrimonio archeologico di cui la nostra terra ha il privilegio di esserne custode”.

Nell’occasione il Museo sarà aperto eccezionalmente e gratuitamente fino alle 23 per tutte e tre le giornate di festeggiamenti.

In occasione del compleanno del Museo e della Biblioteca (1860-2020), la Chelliana rimarrà aperta eccezionalmente con i servizi al pubblico di prestito e restituzione per l’intera giornata di sabato 26 settembre dalle 8.30 alle 19.30.

Questo il programma completo.

Venerdì 25 settembre

ore 18.30 – Museo Archeologico e d’Arte della Maremma

Taglio del nastro con il saluto delle autorità

Intitolazione della sala dell’Antiquarium al professor Aldo Mazzolai

Inaugurazione della nuova sezione della mostra Oltre il Duomo, dedicata a San Rabano

Aperitivo e concerto del Duo Fantasie (evento a numero chiuso e su invito)

ore 21:15 – Biblioteca Chelliana – Tabaccheria Soldati – Museo archeologico e d’arte della Maremma

Performance teatrale itinerante

Quel Prete Garibaldino. Intervista impossibile a Giovanni Chelli, di Federico Guerri

(solo su prenotazione ai numeri 0564/488054 – 055) in collaborazione con la Tabaccheria Soldati

Sabato 26 settembre

ore 10 -19 – Aula Magna Polo Universitario Grossetano

Giornata di Studi “I 160 anni del Museo Archeologico e d’Arte della Maremma”

ingresso libero fino ad esaurimento posti

ore 21.15 – Teatro Moderno

Concerto in onore del 160° anniversario del Museo archeologico e d’arte della Maremma

Maremmusica Orchestra di fiati

Jazz Workshop Orchestra

Direttore d’orchestra: Michele Makarovic

in collaborazione con l’associazione culturale Amici per la Musica

Introduce la serata il presidente Mauro Mancianti

Ingresso gratuito

Per le prenotazioni fino ad esaurimento dei posti: 160compleannomuseo@gmail.com oppure tel. 0564/488752.

Domenica 27 settembre

ore 16 – 18.30 – Museo Archeologico e d’Arte della Maremma -piazza antistante-

Laboratori e animazioni per bambini e famiglie a cura di Fool circus

Hulahoop dance

Equilibrisimo con ruota di equilibrio e rola bola

Giocoleria con palline, fazzoletti e clave

Martina Smemorina e il teatro racconta favole

Laboratorio di bolle di sapone

Laboratorio di riciclo creativo

Acchiappasogni con trampolieri itineranti

Ingresso gratuito

Per le prenotazioni fino ad esaurimento dei posti: 160compleannomuseo@gmail.com oppure tel. 0564/488752.

Commenti