Coronavirus, arriva l’ambulatorio mobile per effettuare i tamponi

GROSSETO – E’ partita da qualche giorno un’utilissima iniziativa della Asl Zona Distretto Colline dell’Albegna attuata in collaborazione con le Misericordie della Maremma. E’ stato aperto un ambulatorio mobile in cui vengono eseguiti i tamponi per accertare le positività o meno al Covid-19.

L’ambulatorio è aperto a tutti coloro che vengono chiamati dall’Asl su segnalazione dei vari medici per fare il tampone in modalità drive trhu. Con questo sistema veloce e sicuro, il cittadino convocato passa con l’auto e, senza scendere, gli viene fatto il tampone.

Uno screening dunque più capillare e fondamentale per limitare il diffondersi del Coronavirus, purtroppo ancora in circolazione. L’ambulatorio medico delle Misericordie, come annuncia il presidente del Coordinamento Grossetano delle Misericordie Roberto Cerulli, “è una iniziativa richiesta dalla Asl, nella persona di  Roberta Caldesi, direttore della Zona Distretto Colline dell’Albegna della Asl Toscana sud est per concorrere ad affrontare l’emergenza Covid.” E proprio il personale della Asl si occupa dell’effettuazione dei tamponi.

Il mezzo allestito come ambulatorio mobile è corredato di lettino, accessori, aria condizionata, arredi e lavabo con acqua. Inoltre è dotato di una pedana per permettere la salita dei pazienti non deambulanti. Al fine di agevolare l’attesa, all’esterno ha una tenda per l’accoglienza.

“Il mezzo – spiega Cerulli – è stato messo a disposizione dalla consorella Misericordia di Livorno alla quale va il nostro ringraziamento per la collaborazione. Siamo sicuri – osserva –  che la gente apprezzerà ancora una volta il nostro sforzo per stare al fianco di tutti. La Asl ci ha dato questa opportunità di solidarietà che non potevamo non sostenere e, come sempre, le Misericordie, se chiamate, rispondono”.

Proprio come hanno fatto nella due giorni delle votazioni – domenica 20 e lunedì 21 settembre – quando i volontari della Confraternita di Porto Santo Stefano hanno accompagnato ai seggi per esercitare il loro diritto-dovere di voto le persone con difficoltà di deambulazione. Per questo servizio, i ragazzi della Misericordia si sono avvalsi della carrozzina montascale e del pulmino attrezzato con pedana che hanno in dotazione.

Commenti