Impresa compiuta per Alessandro Benini, ventuno ore per “scalare l’Everest” nella salita di Capalbio

CAPALBIO – Alessandro Benini ha compiuto la sua impresa: l’Everesting ora è realtà. Il Monte Verro su cui si erge la città di Capalbio è stato scalato da per ben 65 volte di seguito nel corso di 19 ore e due minuti pedalata effettiva, per un totale di 412 chilometri e 9072 metri di dislivello accumulato. Con partenza alle 3,33 del mattino in sella alla sua Scott Gravel, bici adatta a percorsi su fondo misto asfalto e ghiaia, Benini ha tagliato l’immaginario traguardo alle mezzanotte: un’avventura durata quindi quasi 21 ore, include pause e medicazioni.

Non lo ha fermato neppure una caduta alle 8,30, che l’ha costretto ad una pausa di cure alle escoriazioni a braccio e fianco. Con grande determinazione è riuscito a continuare la sua sfida ad una velocità media di oltre 23 chilometri orari, intervallando pause per rifocillarsi, ed ha concluso la sua fatica superando la meta dichiarata di 8.848 metri e conquistando il meritato traguardo. L’evento ha avuto il supporto logistico anche da parte di soci del comitato Uisp di Grosseto e della società Mtb Capalbio, che Benini ha fondato.

Commenti