Coronavirus, a Monte Argentario 14 positivi. Il sindaco: «Niente allarmismi, a scuola situazione sotto controllo»

Più informazioni su

MONTE ARGENTARIO – Ad oggi il totale dei casi di Covid, tra residenti e domiciliati, presenti a Monte Argentario è di 14 persone. Nella settimana trascorsa sono pervenute tre segnalazioni di avvenuta e completa guarigione. A quelli già comunicati si sono aggiunti casi relativi a una donna di 58 anni, due uomini di 86 e 60 anni e un bambino di 7, tutti residenti a Porto Ercole. Due positivi domiciliati nel Comune sono stati trasferiti nella loro residenza in Lombardia.

Il caso di positività del bambino di 7 anni frequentante la scuola elementare ha reso necessaria l’applicazione dei protocolli di controllo e sicurezza previsti dalle normative di legge. In tal senso la Asl si è attivata con puntualità e celerità e sta procedendo all’effettuazione dei controlli a tutti i soggetti venuti in contatto con il bambino. “Quello che si raccomanda – spiega il sindaco Francesco Borghini – è di evitare ogni allarmismo non in linea con la reale situazione in specie. Le famiglie dei bambini che frequentano il plesso scolastico debbono stare tranquilli sul fatto che ogni e qualsiasi precauzione ed approfondimento saranno effettuati dalle competenti autorità sanitarie, così come del fatto che il contagio al piccolo non sia avvenuto all’interno della scuola bensì in contesti ad essa esterni”.

“Come purtroppo da molti esperti paventato la capacità di contagio del virus sta ancora avendo una potenzialità dalla quale è bene difendersi ponendo in essere tutte quelle accortezze e comportamenti ormai noti – prosegue il Comune –  Distanziamento sociale, uso delle mascherine, igiene personale specie delle mani.
Accortezze che invito ad avere anche in occasione dell’esercizio del diritto di voto nelle giornate di domenica e lunedì. I seggi elettorali sono stati messi in sicurezza ed adottate le necessarie attenzioni, sia nei percorsi di entrata ed uscita, come nelle igenizzazioni di cose e persone, e quindi non esistono ragioni di natura sanitaria che impediscano di andare a votare con serenità e tranquillità”.

Più informazioni su

Commenti