Bandiere rosse e Bella Ciao: in Maremma si chiude la campagna di Toscana a Sinistra fotogallery

FOLLONICA – Bandiere rosse che sventolano sulle note di “Bella Ciao”. Si è conclusa così, ieri sera nel centro della città del Golfo, la campagna elettorale di Toscana a Sinistra per Tommaso Fattori presidente. All’ex Casello idraulico di via Roma i quattro candidati del collegio di Grosseto; Paola Della Santina, Azzurra Guerrini, Flavio Barile e Gianluca Quaglierini hanno riconfermato il loro impegno per la Maremma, toccando tanti argomenti; dalla scuola alle infrastrutture, dal lavoro alla cultura.

Il candidato “di casa”,  il follonichese Gianluca Quaglierini, ha ricordato il suo tour elettorale che lo ha portato a visitare quasi tutti i comuni della provincia. «La mia è stata una campagna fatta dal basso – ha detto -, senza staff costosi, autofinanziata e costruita grazie all’impegno dei sostenitori incontrati nei vari paesi. La provincia che ho incontrato è un territorio che soffre, soprattutto nei centri minori, a causa della rarefazione e della privatizzazione dei servizi. Inoltre, è sempre più frequente vedere il peggioramento delle condizioni di lavoro di moltissime persone, ormai troppo colpite dal precariato, dai licenziamenti, dai contratti a chiamata e in alcuni casi anche dal caporalato».

La candidata Paola Della Santina, insegnante di Orbetello, si è soffermata sul problema della gestione della ripartenza post-Covid delle scuole e sel mancato adeguamento della superstrada Aurelia, «Dovuto a coloro che hanno provato, troppe volte, a trasformare il tracciato in una autostrada a pagamento».
Flavio Barile, di Capalbio, di professione agricoltore vinicolo, ha ricordato come in Maremma stiano diventando sempre più frequenti fenomeni atmosferici violenti. «A questi – ha detto – bisogna rispondere con una maggior cura del territorio, tramite opere di manutenzione e prevenzione, ma anche contrastando il cambiamento climatico».
Azzurra Guerrini, studentessa dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze e residente a Grosseto, ha voluto ricordare l’importanza delle manifestazioni artistiche come strumento delle persone per esprimere i loro desideri e i loro gusti. Inoltre, Guerrini si è impegnata nei movimenti grossetani che lottano per il diritto alla casa e all’abitare.

Presente all’iniziativa di chiusura della campagna elettorale anche Renzo Ulivieri, presidente dell’associazione Italiana Allenatori di calcio e candidato per Toscana a Sinistra nei collegi di Prato ed Empoli.
La serata è stata condotta dal consigliere comunale Enrico Calossi che ha ribadito l’importanza di riuscire a far entrare in consiglio regionale una opposizione, di sinistra, «Seria e responsabile come quella rappresentata negli ultimi cinque anni dai consiglieri regionali Fattori e Paolo Sarti. Per cogliere questo obiettivo – ha sottolineato – è necessario che la lista confermi il cinque per cento, superato cinque anni fa».

Commenti