Emergenza Covid: 39 famiglie ricevono il contributo straordinario affitti

MASSA MARITTIMA – Sono stati 39 i nuclei familiari che a Massa Marittima hanno potuto accedere al sostegno per il pagamento del canone di locazione, una misura prevista da una normativa straordinaria della Regione Toscana per affrontare l’emergenza sanitaria Covid-19.

Per avere il contributo era necessario partecipare ad un bando, pubblicato sul sito del Comune, destinato a dare un aiuto alle famiglie in difficoltà per pagare l’affitto della propria abitazione.

Vi potevano accedere i lavoratori dipendenti, autonomi, titolari di contratto anche a tempo determinato di qualsiasi tipologia che, in conseguenza del lockdown avevano cessato, ridotto o sospeso l’attività o il rapporto di lavoro.

Tra gli altri requisiti richiesti era necessario essere residenti nel Comune di Massa Marittima, pagare un affitto e l’attestazione ISE (Indicatore della Situazione Economica) non superiore a 28.684,36 euro per l’anno 2019.

Tra le domande pervenute sono state 39 quelle con tutti i requisiti necessari e già liquidate grazie ai fondi regionali messi a disposizione a cui si sono aggiunte delle risorse messe in campo da parte dell’amministrazione comunale di Massa Marittima.

“Il nostro contributo si è reso necessario per esaudire tutte le domande di chi era in difficoltà”, hanno fatto sapere dall’assessorato ai Servizi sociali del Comune.

Commenti