Bruschetta, Celestini, Briguglia e Finocchiaro: quattro spettacoli d’eccezione al Fonderia Leopolda

FOLLONICA – Il progetto “Teatro nel teatro” si è assunto il compito di proseguire il dialogo con il pubblico del teatro anche durante i mesi dell’isolamento dovuto alla pandemia, con una programmazione online curata dal direttore artistico Eugenio Allegri, resa possibile grazie anche al contributo di Fondazione CR Firenze e Regione Toscana.

Del progetto fanno parte una prima rassegna estiva, pensata per ritrovare il contatto dal vivo, in presenza, tra pubblico, palco, attori, maestranze (che nel solo periodo estivo ha contato la presenza di oltre mille spettatori), e la rassegna autunnale “Teatro on Air”.

“Teatro on Air” è un oggetto “ibrido”, che nasce dall’esperienza dell’associazione Liber Pater, da anni impegnata sul rapporto tra teatro e inclusione “trovando” nella voce e nel suono lo strumento per superare le tante barriere date da varie forme di disagio (economico, sociale, fisico), partendo dall’utenza non vedente e ipovedente. Un pubblico potenziale, vicino a noi, o lontano, sparso in ogni angolo d’Italia, con il quale condividere nello stesso istante le suggestioni delle parole lette durante gli spettacoli.

È nata quindi l’idea della trasmissione in diretta streaming degli spettacoli, che – insieme allo spettacolo in presenza – permettono ad una ampissima platea di vivere, condividere, lo stesso evento in contemporanea. L’obiettivo è quello di offrire una stagione di teatro “accessibile”: accessibile per chi assisterà fisicamente agli spettacoli, usufruendo di un edificio che non presenta barriere architettoniche, accessibile per chi assisterà agli spettacoli a distanza, grazie alla tecnologia, accessibile perché la programmazione è pensata per poter essere fruita dal grande pubblico, anche quello meno vicino al mondo teatrale.

Il valore di questo progetto è ancora più evidente in questo particolare momento, successivo alla fase più drammatica della pandemia (dove la condizione di isolamento ha accomunato tutti), momento in cui è di nuovo possibile, nel rispetto delle normative anti-Covid, tornare a vivere la programmazione culturale dal vivo, opportunità non concessa a chi quotidianamente vive la distanza, per problematiche fisiche, economiche, sociali.Sul palco della Sala Leopoldina del Teatro Fonderia Leopolda si avvicenderanno grandi nomi della scena teatrale italiana: dopo la prima edizione, che ha visto presenti Giuseppe Cederna, Paolo Sassanelli, Ivano Marescotti, quest’anno i protagonista della rassegna saranno:

sabato 26 settembre Ninni Bruschetta in “Il mio nome è Caino” di Claudio Fava;

sabato 3 ottobre Ascanio Celestini in “La freccia azzurra” di Gianni Rodari;

venerdì 23 ottobre Paolo Briguglia in “Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda;

sabato 14 novembre Donatella Finocchiaro in “Cecità” di Jorge Saramago.

Il progetto, che vede la collaborazione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (Uici) propone la trasmissione gratuita di tutti gli spettacolo in cartellone, diretta streaming dalla web radio della Cooperativa Arcobaleno, permettendo a tutti di poter ascoltare gli spettacoli.
Oltre alla diretta saranno messi a disposizione i “podcast” degli eventi, permettendo a coloro che lo vorranno di poterli ascoltare anche in un secondo momento; l’archivio degli spettacoli che si sta consolidando costituisce un ulteriore valore aggiunto di questo progetto.

Da venerdì 18 settembre saranno in vendita sia i biglietti per assistere “in presenza” agli spettacoli, sia gli abbonamenti. Il prezzo è 10 euro per ogni spettacolo e 35 euro per tutti gli eventi.

È obbligatoria la prenotazione presso il Museo Magma (interno ex Ilva Follonica), tel. 0566.59027. Il museo è aperto dal martedì alla domenica dalle ore 15.30 alle ore 19.00.

Commenti