Bandiera Lilla a Castiglione: qui il turismo è accessibile

Più informazioni su

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – La “Bandiera Lilla” continuerà a sventolare sul territorio di Castiglione della Pescaia fino al 2022.

L’amministrazione comunale ha ricevuto in questi giorni da parte della “Società cooperativa Bandiera Lilla” di Savona, che si occupa della sua assegnazione, la riconferma per il prossimo biennio di questo prestigioso riconoscimento per gli obbiettivi raggiunti nell’ambito del turismo accessibile, frutto di un costante lavoro a favore della sostenibilità turistica e inclusiva delle strutture pubbliche quali i musei, la  biblioteca, gli impianti sportivi, i parchi e gli edifici  della cittadina costiera.

Castiglione della Pescaia è stato ritenuto un Comune accessibile, ma per la cooperativa ligure è andato anche oltre, superando lo standard previsto per ottenere il vessillo lilla, grazie alle continue azioni di miglioramento, offrendo un territorio sempre più fruibile.

Oltre agli impianti sportivi del capoluogo e delle frazioni, alla biblioteca Italo Calvino, al palazzo comunale, agli uffici accoglienza turistica, all’area degli scavi e al museo civico archeologico Isidoro Falchi di Vetulonia e al museo della Casa Rossa Ximenes, già positivamente valutati dalla commissione preposta, oggi abbiamo arricchito i parchi gioco del capoluogo con attrezzature inclusive delle quali ringraziamo l’associazione Nasdaq, sempre attenta alle necessità del territorio e sensibile alle esigenze dei bambini diversamente abili, per l’importante donazione.

Anche la nostra “spiaggia verde” è stata implementata con nuove pedane e da un maggior numero di postazioni da utilizzare per godere a pieno del nostro mare e abbiamo abbattuto tutte le barriere architettoniche presenti nel vialetto di accesso alla green beach, realizzando uno stradello pedonale in materiale ecocompatibile. La stessa attenzione, nel rispetto del regolamento “Ra.Re”, registro rampe raccordate, è stata applicata ai lavori di riqualificazione del lungomare di ponente, evitando la formazione di eventuali scalini tra le varie pavimentazioni, in modo che tutti possano utilizzare in sicurezza e con facilità il salotto buono del paese.

«Al  di    dei  singoli  interventi  effettuati – conclude l’amministrazione –   siamo  particolarmente orgogliosi della pianificazione dei  lavori testimoniata dal piano triennale delle opere pubbliche e crediamo che la programmazione sia alla base di una crescita dell’accessibilità costante ed efficace in grado di dare buoni frutti in tempi relativamente brevi».

Più informazioni su

Commenti