Sinistra civica ecologista: «Benini al ballottaggio, Giani alle regionali e siamo per il no al referendum»

FOLLONICA – Il 20 e il 21 settembre i cittadini follonichesi saranno chiamati ad esprimere il loro voto tre volte:

per eleggere il nuovo Consiglio regionale;

per il referendum sul taglio del numero dei parlamentari;

per scegliere il proprio sindaco.

“Noi di Sinistra civica ecologista della provincia di Grosseto, oltre a chiedere ai follonichesi di darci la loro fiducia per rappresentarli in Consiglio regionale, vogliamo fare un chiaro, sincero e convinto appello al voto per Andrea Benini” scrivono dalla lista.

“Follonica – proseguono – è una città ben amministrata che ha subìto già un danno ingente per i mesi di commissariamento dovuto ad una questione di un solo voto in una tornata elettorale con un risultato evidente e schiacciante.

Tutto legittimo, per carità, ma adesso la città ha bisogno di un sindaco, e noi siamo convinti che questo sindaco debba essere Andrea Benini.

Come siamo convinti che sia necessario andare a votare. In un momento nel quale è altissima la sfiducia delle persone nei propri rappresentanti, fare appelli al non voto o all’annullamento della scheda elettorale non fa altro che allontanare i cittadini non da questo o quel partito, ma dalle stesse istituzioni democratiche.

Questo ci porta anche alla questione del Referendum. Non essendo un partito o un movimento ma una lista elettorale non è nostro compito
dare una vera e propria indicazione di voto, ma per trasparenza e chiarezza ci teniamo a dire che sia i nostri candidati che la maggior parte dei membri del gruppo promotore sono tutti convintamente dalla parte del no”.

Per informazioni sinistracivicaecologistagr@gmail.com, 375 5166008.

Commenti