Il Cipressino d’Oro 2020: ecco tutti i vincitori del premio di poesia del Kiwanis club

Più informazioni su

FOLLONICA – Il Cipressino d’oro 2020 è andato a Rossana Spina di Venturina (Livorno) con la poesia “Cum grano salis”.

Sabato 12 settembre nell’auditorium della parrocchia di San Paolo della Croce di Follonica l’organizzatore del premio di poesia del Kiwanis Club di Follonica, Loriano Lotti – insieme con la giuria composta dalla giornalista e critico letterario Daniela Cecchini di Roma (madrina dell’evento), l’editore e poeta Gordiano Lupi e lo scrittore Patrice Avella – hanno consegnato i premi ai primi classificati dell’ottava edizione della rassegna.

Anche quest’anno gli elaborati arrivati per il Cipressino d’oro sono stati centinaia, da tutta Italia e dall’estero, e il lavoro degli esperti e del kiwaniano Lotti è durato mesi. Il tema di questa edizione, sicuramente impegnativo, era: “Il pensiero omologato e la dipendenza emotiva nell’era tecnologica”.

Oltre alla vincitrice assoluta Rosanna Spina, sono stati assegnati riconoscimenti a Gloria Venturini di Lendinara (Rovigo), seconda classificata con “Orizzonti caduti” e a Sergio Pieri di Follonica, terzo classificato con “La tastiera”.

Il quarto posto è andato a Cristina Biolcati di Ponte San Niccolò (Padova) con “Il nuovo Medio Evo”, il quinto a Alessandro Biagioni di Scarlino con “Il libro”, il sesto a Cristina Gorelli di Follonica con “Le mani che ho perso”, il settimo a Maria Grazia Franceschetti di Rovigo con “L’amico digitale”, l’ottavo a Mara Righetti di Follonica con “Naviga il mondo su un computer”, il nono a Tiziana Monari di Prato con “I giorni di Luca”, decimo posto per Emilio Ferro di Follonica con “Computer ben programmati”.

Per la “Sezione giovani” il primo premio è stato assegnato ai fratelli Riccardo e Gianluca Corapi di Pioltello (Milano) per la poesia “I ragazzi del ventunesimo secolo”.

Durante la cerimonia di premiazione, presentata come da tradizione da Irene Scrivini, sono stati assegnati anche il “Premio all’eccellenza” al missionario laico Claudio Turina per il costante impegno nell’attività umanitaria e il “Premio alla cultura” conferito allo scrittore viareggino Andrea Genovali per l’appassionata e cospicua attività letteraria sulle tematiche sociali e culturali.

Ancora riconoscimenti speciali sono stati assegnati al poeta fiorentino Carmelo Consoli, presidente della Camerata dei poeti di Firenze, a Andrea Fanetti di Piombino con la poesia “Alza la testa” e a Lucilla Lazzarini di Piombino con la poesia “Il confine”.

La cerimonia si è conclusa con la conviviale al ristorante “Piccolo mondo” di Follonica, durante la quale è stato anche festeggiato il 33esimo compleanno del Kiwanis.

Alla manifestazione ha partecipato il governatore del Kiwanis International – Distretto Italia/San Marino, Maura Magni di Varese.

Più informazioni su

Commenti