Di Giacinto replica a Biglie sciolte: «Abbiamo avuto l’autorizzazione, c’è lo screenshot»

FOLLONICA – “Apprendo con dispiacere della presa di distanza da parte della di Serena Piccardi dell’associazione Biglie sciolte della nostra iniziativa di sottoscrizione in favore del loro progetto, legata all’evento di chiusura della mia campagna elettorale. Ma il dispiacere lascia presto lo spazio allo stupore leggendo le sue parole” scrive, in una nota, il candidato sindaco Massimo Di Giacinto.

“Infatti proprio oggi – prosegue -, prima dell’invio del comunicato stampa in cui annunciavamo l’evento di chiusura, avevamo ricevuto l’autorizzazione, da parte di una loro consigliera, di devolvere in loro favore l’intero ricavato (in uno screenshot della conversazione sono riportati gli estremi che ci sono stati inviati per effettuare il versamento).

Un impegno, tra l’altro, che c’eravamo già presi quando, dopo aver ottenuto la loro autorizzazione, avevamo girato un video il giorno 29 febbraio all’interno della loro struttura e nella cui occasione parlammo a lungo del loro progetto (quindi citando espressamente il nome dell’associazione più volte), sottolineando a più riprese l’importanza dell’attività svolta dall’associazione e delle sue importanti ricadute sul tessuto cittadino.

Per questo ci sembra particolarmente strano questo atteggiamento di improvvisa chiusura che, almeno apparentemente, non trova una valida e plausibile motivazione.

La nostra iniziativa andrà ovviamente avanti e il ricavato verrà comunque devoluto al mondo dell’associazionismo follonichese, che per noi rappresenta un fiore all’occhiello della nostra comunità e per la quale fa veramente tanto.

Un sorriso – conclude Di Giacinto – a tutti coloro che ogni giorno si impegnano e fanno davvero tanto per la nostra Follonica”.

Commenti