Scuola: al via la convocazione unica in presenza per l’assegnazione delle supplenze

Più informazioni su

GROSSETO – Sono iniziate ieri pomeriggio le convocazioni per l’assegnazioni delle supplenze per gli iscritti nelle graduatorie provinciali (gps).

Grazie ad un accordo raggiunto tra provveditore e tutti i sindacati, anche quest’anno le convocazioni si svolgono con la chiamata unica, la procedura che prevede la convocazione in contemporanea di tutti gli aventi diritto, suddivisi per fasce di punteggio.

Questo sistema garantisce la massima trasparenza, permettendo ai docenti di scegliere la supplenza avendo piena coscienza delle opzioni a loro disposizione.

Per assicurare le distanze di sicurezza anticovid, le convocazioni per il personale docente si svolgono al Leopoldo II Lorena e quelle del personale Ata al Polo Bianciardi, inoltre gli iscritti vengono chiamati a gruppi di 20 persone in modo da evitare gli assembramenti.

“La convocazione unica e in presenza ai tempi del covid è un risultato importantissimo che solo poche province in tutt’Italia possono vantare – spiega Cristoforo Russo, segretario Flc Cgil Grosseto – e lo abbiamo raggiunto grazie alla collaborazione di tutti, sindacati, Provveditorato e dirigenti scolastici. Questa procedura assicura trasparenza e chiarezza, permette ai precari di fare scelte con più coscienza e serenità; inoltre, nonostante i tempi siano più lunghi per evitare gli assembramenti, avremo definiti gli organici in qualche giorno, tempistiche molto più brevi di quelle della vecchia procedura. Siamo gli unici in regione ad esser riusciti a fare la convocazione unica in presenza, un fatto fondamentale che tutela tutti gli iscritti alle gps, infatti l’alternativa è la convocazione online con i relativi problemi di connessione che mettono a repentaglio il corretto svolgimento della procedura”.

La procedura è iniziata con l’assegnazione delle cattedre di sostegno: ieri sono stati convocati 133 docenti per la primaria e l’infanzia e sono rimaste disponibili rispettivamente 47 e 5 cattedre; questa mattina è stato il turno delle secondarie con 70 convocati, tra specializzati sul sostegno e insegnanti con tre anni di servizio sul sostegno. Al momento si è conclusa la convocazione solo per il primo grado e sono rimaste disponibili 59 cattedre, in lavorazione quelle per il secondo grado. A seguire, sempre nel pomeriggio di oggi, sono convocati circa 100 docenti per la primaria e l’infanzia su posto comune.

Da domani iniziano le convocazioni per le secondarie da graduatoria incrociata, ovvero la graduatoria in cui sono presenti tutti gli iscritti, dal punteggio più alto a quello più basso, indipendentemente dalla classe di insegnamento; ogni convocato poi partecipa per le proprie materie in ordine di punteggio, si chiama incrociata proprio perché incrocia il punteggio assoluto con la posizione della graduatoria per classe di insegnamento.

“Come Flc Cgil seguiamo da vicino le convocazioni per dare il supporto necessario e far circolare le informazioni il più possibile, affinché i convocati arrivino preparati in plenaria; da domani per la secondaria sono convocati i primi 400 della graduatoria incrociata, ma noi crediamo che sarà necessario prolungare il calendario per arrivare a circa 700, in modo da coprire tutte le supplenze disponibili su tutte le classi di insegnamento” conclude Russo.

Più informazioni su

Commenti