Quantcast

La barca si riempie d’acqua e si ribalta: uomo disperso in mare

PORTO SANTO STEFANO – Si è concluso positivamente l’intervento della Guardia Costiera, che ieri sera ha salvato un uomo disperso in mare dopo che la sua barca si era ribaltata.

L’uomo, sulla sessantina, si trovava nella propria imbarcazione, a circa tre chilometri da Porto Santo Stefano, quando questa ha iniziato ad imbarcare acqua.

L’uomo ha così contattato un amico che si è subito precipitato sul posto per aiutarlo. Una volta arrivato, però, l’amico ha trovato la barca ribaltata e del sessantenne nessuna traccia. Ha subito chiamato il numero blu 1530 per le emergenze in mare e sono immediatamente arrivati i soccorsi.

Dopo un’ora di ricerche, la Guardia costiera ha recuperato il disperso a circa un chilometro e mezzo dalla sua barca.

L’uomo è stato trovato in buone condizioni di salute ed è stato consegnato alle cure del personale sanitario per gli accertamenti del caso nel porto di Porto Santo Stefano.

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Santo Stefano ricorda l’importanza dell’utilizzo del numero blu 1530 per le emergenze in mare, gratuito ed attivo 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale, al fine di consentire alla Guardia Costiera di poter tempestivamente avviare le procedure operative anche per il monitoraggio e la tutela delle specie marine protette.

Commenti