Porto Castiglione, Marras: «L’estensione delle concessioni ci permette di programmare lo sviluppo con serenità»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – “L’avevamo chiesto dal Consiglio regionale, aggiungendo ai porti anche i fiumi di competenza delle Regioni, e con il dl Agosto è arrivata la risposta del Governo: le concessioni dei punti ormeggio sono estese fino al 2033”.

A scriverlo, in una nota, Leonardo Marras, capogruppo Pd in Regione e candidato dem al Consiglio regionale nelle prossime elezioni.

“Cosa significa? – prosegue -. Che, al pari degli stabilimenti balneari, adesso anche le imprese e i concessionari degli ormeggi possono affrontare i prossimi anni con più serenità tornando ad investire sui pontili e sui servizi alla nautica. Per Castiglione della Pescaia, in particolare, questo è fondamentale perché le concessioni di competenza regionale sarebbero scadute tutte a fine anno senza possibilità di rinnovo.

Le concessioni del porto di Castiglione della Pescaia appartengono in parte al demanio marittimo ed in parte al demanio idrico: questa estensione temporale al 2033 ci permette di riordinarle per superare definitivamente ogni differenza attraverso l’affidamento dell’intera gestione del porto al Comune.

Si tratta di una scelta della Regione molto delicata – conclude -, ma abbiamo il tempo necessario per avviare e sviluppare il percorso verso il passaggio nel migliore dei modi”.

Commenti