Vaccino antinfluenzale, Marras: «Rendiamolo obbligatorio per le categorie a rischio»

GROSSETO – “Siamo alle porte di un autunno sicuramente diverso dal solito, il rischio di confondere Covid-19 con altri virus che presentano sintomi simili, come quello influenzale ad esempio, è alto”.

Così Leonardo Marras, candidato Pd al Consiglio regionale, interviene sulla questione del vaccino antinfluenzale.

“Inoltre – prosegue -, come ha spiegato pochi giorni fa il presidente della Società italiana di malattie infettive Andreoni, nessun medico può fare la diagnosi Covid senza test e fare un tampone per ogni febbre sarebbe decisamente complicato.

Per questo in Toscana abbiamo deciso di ampliare la campagna di vaccinazione ordinando 300mila dosi di vaccino per arrivare ad un totale di 1,7 milioni di dosi disponibili.

Abbiamo poi esteso le categorie a rischio includendo, oltre a tutti gli over 60, i bambini da 0 a 6 anni, chi soffre di una serie di patologie a rischio, chi svolge lavori di pubblica utilità, ma anche gli studenti (praticamente, si rende disponibile gratuitamente un vaccino ogni due abitanti).

Credo però che si possa garantire a tutti ancora più protezione e sicurezza rendendo il vaccino obbligatorio per queste categorie – conclude -: si tratta di persone particolarmente esposte e, in alcuni casi, fragili, è nostro dovere difenderli, adesso più che mai”.

 

Commenti