Sanità, Massa Marittima. Pd: “Piccoli ospedali essenziali nell’organizzazione della rete” fotogallery

MASSA MARITTIMA -“A volte in campagna elettorale parte la litania del “ve ne curate solo adesso, finora dov’eravate” ecc. Ecco, voglio sfatarla subito: il Pd in questi anni c’è sempre stato e i cambiamenti dell’ospedale sono frutto del lavoro del pd e dei suoi rappresentanti, a partire dall’attivazione della procedura per l’avvicendamento del personale. Ci sono ancora dei problemi, è vero, ma le procedure ci sono e sono attivate. Noi ci siamo stati e ci saremo”. Così Giacomo Termine, segretario Pd provincia di Grosseto, nella conferenza stampa di stamani a Massa Marittima.

“Il tema dell’ospedale di Massa Marittima è tornato caldo nelle ultime settimane – commenta Leonardo Marras, candidato Pd al Consiglio regionale -. Eravamo venuti qui a prenderci degli impegni prima della pandemia e oggi siamo qui per ribardirli e rafforzarli perché se il Covid ci ha confermato una cosa è che gli ospedali di base sono essenziali nell’organizzazione della rete: hanno garantito al meglio l’erogazione dei servizi necessari che erano momentaneamente sospesi a Grosseto.
Gli impegni per Massa sono questi: ospedale di comunità con 15 posti letto; sul pronto soccorso all’investimento da 1milione e 200mila euro per l’ampliamento in cui aggiungere quello per realizzare un’area di terapia subintensiva per garantire anche l’attività chirurgica d’urgenza. Vogliamo mandare anche un messaggio chiaro all’Azienda: c’è una graduatoria, scorriamola velocemente per fare le necessarie assunzioni perché è sbagliato e ingiusto lasciare operatori e comunità con il senso di precarietà”.
“Dobbiamo smettere di pensare che l’ospedale di Massa Marittima verrà chiuso – aggiunge Donatella Spadi, candidata Pd al Consiglio regionale -. Questo è un presidio che serve al territorio. C’è al momento una carenza importante di personale non solo medico ma anche di altre figure sanitarie. Il periodo dell’emergenza Covid ha dimostrato l’importanza degli ospedali di prossimità. Un pronto soccorso come il nostro garantisce equità. Ci sono già i soldi per ampliare e ammodernare il pronto soccorso di Massa Marittima, vanno utilizzati. Siamo favorevoli ai soldi che arriveranno con il Mes, possono portare una boccata di ossigeno e investimenti per la sanità maremmana”.

Commenti