Quantcast

Cascate del mulino, Dionisi risponde all’assessore: «Ma capisce quando legge?»

MANCIANO – “Ancora una volta il capogruppo di maggioranza dell’Amministrazione comunale di Manciano, Roberto Bulgarini, usa il sito del Comune per un attacco politico alle minoranze, in particolare al sottoscritto”.

A scriverlo, in una nota, il consigliere di minoranza Fiorenzo Dionisi in risposta all’assessore al bilancio Roberto Bulgarini sulla questione della demanializzazione delle Cascate del mulino.

“Con seria preoccupazione – prosegue -, poiché trattasi di un amministratore della cosa pubblica, prendo atto della difficoltà del capogruppo di maggioranza di comprendere il significato di una frase semplice, chiara, inequivocabile da me scritta su Facebook, che qui riporto: “Tutti i componenti della maggioranza hanno votato contro”.

E’ davvero incredibile come questa affermazione possa essere stata interpretata in tal modo: “Dionisi ci accusa di non aver votato e quindi aver respinto una mozione”.

Inoltre, in relazione alle asserzioni espresse da Bulgarini riguardo alla mia condotta (“Rimaniamo esterrefatti del comportamento di Dionisi che vuole gettare fumo negli occhi dei cittadini e vuole creare scompiglio, alterando la verità, stravolgendo la realtà dei fatti … ci chiediamo se è consapevole di diffondere false notizie” ha detto), chiedo che tali affermazioni vengano supportate da azioni da me compiute o frasi dette che dimostrino la veridicità di quanto affermato: se ciò non dovesse avvenire, quanto detto è il frutto di un atteggiamento diffamatorio.

Pertanto, invito Roberto Bulgarini a ritrovare un po’ di serenità e lucidità per poter leggere con attenzione quanto dal sottoscritto viene dichiarato e, soprattutto, di ben comprendere cosa legge, in quanto ciò gli eviterebbe di attribuirmi delle affermazioni mai espresse sui social network.

Inoltre, ritengo che Bulgarini avrebbe dovuto leggere e commentare le altre dichiarazioni del mio post, in particolare quelle riguardanti la ratifica della nuova composizione dei membri delle Commissioni consiliari: Urbanistica e Affari Istituzionali. Solo dopo oltre un anno dalla nascita del mio gruppo unipersonale indipendente “Fiorenzo: con i cittadini e per i cittadini”, finalmente sono stato inserito tra i componenti di entrambe le Commissioni, come prevede il Regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale. Anche in questo caso, un’attenta applicazione della normativa non avrebbe negato ad un consigliere comunale l’esercizio di un diritto/dovere istituzionale.

Infine – conclude Dionisi -, ritengo improcrastinabile che il sindaco e la giunta leggano molto accuratamente le interrogazioni presentate in Consiglio comunale perché riguardano problematiche importanti e da troppo tempo lasciate in un cassetto. Credo che sia giunta l’ora di dare ad esse una definitiva soluzione”.

Commenti