Il campionato motorally si prepara per Massa Marittima, due le tappe maremmane in programma

MASSA MARITTIMA – “Ripartiamo da dove eravamo rimasti”, questo lo slogan con cui il Moto Club Massa Veternesis, per voce del suo presidente Simone Cini, ha deciso di annunciare le prossime date del 4, 5 e 6 settembre quando a Massa Marittima tornerà il grande appuntamento con la navigazione assistita da road-book su due ruote, con la 3° e 4° tappa del Campionato Italiano MotoRally per la stagione 2020.

Tante novità per questa tre giorni motoristica a partire dagli appuntamenti con le prove tecniche amministrative del Venerdì ed i due giorni successivi con le gare. 350km totali tra trasferimenti e prove speciali che si districheranno nei boschi del Comune di Massa Marittima, Montieri e Monterotondo. La manifestazione è organizzata dal Moto Club Massa Veternensis in collaborazione con la delegazione della Federazione Motociclistica Italiana, godrà del Patrocinio del Comune di Massa Marittima e sarà sostenuta dalla sezione Avis Comunale di Massa Marittima (durante la stessa saranno garantiti i protocolli anticontagio da Covid-19).

Attesi circa 200 partecipanti, alcuni provenienti dal “Rally Dakar 2020”, la kermesse mondiale massima aspirazione di questa disciplina. Tanti i big della disciplina che nella storia dell’Enduro e del Motorally hanno lasciato un segno indelebile e continuano ad amministrare motociclette come fossero delle giovani promesse. Tra tutti spiccano i nomi di Cerutti e Gerini ma anche Botturi che ha ottenuto il bis nell’ultima “Africa Eco Race”, manifestazione di 15 giorni parallela alla Dakar, conquistando per la seconda volta consecutiva il primo posto assoluto. Al via ci sarà anche il giovane Leonardo Tonelli, l’attuale Campione Italiano, Toscano DOC, che sarà chiamato a difendere il titolo di migliore di Italia in fatto di navigazione su strade non tracciate. Anche il concorrente Matteo Casuccio, tesserato “Moto Club Massa Veternesis”, prenderà parte alla manifestazione.

Data la particolarità della situazione, tanta è la voglia di ripartire seppur non facilitata dal dovere far rispettare le norme anti-covid dettate dalle linee guida Federali che prevedono una stretta irrevocabile sulla presenza di pubblico ed uno stretto controllo di ciascun partecipante alla gara.
Pertanto il Moto Club intende sottolineare che durante la manifestazione saranno adottate e garantite tutte le norme vigenti “anti-covid” come disposto da Decreto Legislativo Ministeriale e protocollo di intesa della Federazione Motociclistica Italiana.

Commenti