Approvata la variante al regolamento urbanistico: «Passaggio fondamentale verso la semplificazione»

CAPALBIO – Approvata all’unanimità la variante al regolamento urbanistico di Capalbio. Questa mattina, infatti, si è riunito il Consiglio comunale che ha votato e approvato la “variante alla disciplina del piano strutturale e norme tecniche di attuazione del regolamento urbanistico ai sensi della legge regionale 65/2014”, adottato lo scorso 26 novembre.

Un passo importante in linea con l’obiettivo dell’Amministrazione comunale di aggiornare il regolamento urbanistico alla luce delle modifiche legislative che si sono verificate dopo la sua approvazione e di modificare alcune disposizioni per migliorarne l’applicabilità, accogliendo le osservazioni pervenute, durante il percorso di comunicazione, da altri enti, tecnici, professionisti, gruppi di minoranza e dai cittadini, che hanno voluto apportare il loro contributo.

Una serie di osservazioni, tra le 58 presentate, non ricevibili in questa fase perché non pertinenti alla variante adottata, sono state rimandate al procedimento per la formazione del nuovo piano strutturale e del piano operativo comunale.

Un lavoro che l’amministrazione ha affrontato con determinazione e grande impegno, visti i tempi e il periodo emergenziale in cui le procedure si sono svolte, che ha portato però alla licenza di un atto conforme al piano di indirizzo territoriale/piano paesaggistico regionale e che risponde il più possibile alle esigenze del territorio.

“L’approvazione della variante al regolamento urbanistico arriva – spiega l’Amministrazione comunale – all’inizio del percorso di pianificazione con l’avvio, sancito il 6 agosto scorso, della procedura di formazione del nuovo piano strutturale e piano operativo comunale. Un passaggio fondamentale per andare verso la semplificazione e la rielaborazione di alcune norme in vigore, con l’obiettivo di promuovere uno sviluppo che tenga conto delle energie rinnovabili, dell’ambiente e delle reali esigenze del nostro territorio. La variante oggi adottata sarà trasmessa alla Regione Toscana e diventerà efficace con la pubblicazione sul Burt dell’avviso”.

Commenti