Agriturismi, Marras: «La legge dice un’altra cosa, Ulmi legga bene prima di parlare a vanvera»

GROSSETO – “Andrea Ulmi deve imparare che le leggi si compongono di preambolo e di articoli e quelli che contano sono proprio gli articoli. Nella nuova norma si specifica e si allarga la possibilità di uso degli immobili, anche non più adibiti all’attività agricola, per destinarli a quella agrituristica”.

Così Leonardo Marras, capogruppo Pd Regione Toscana e candidato dem alle elezioni regionali, replica al candidato leghista Andrea Ulmi.

“Basta leggere l’articolo 3 della norma per trovarne riscontro – prosegue -: con quell’espressione si indica la possibilità di evitare situazioni limite come alcune che abbiamo già visto per cui c’è chi prende un volume, ad esempio, a Pitigliano per vuole trasferirlo a Capalbio, e non va bene perché così si impoverisce una realtà a vantaggio di un’altra.

Quindi, il quadro tracciato dalla legge è ben diverso da quello disegnato da Ulmi: non si limiti a leggere sul “bignami”, ma studi un po’ prima di parlare a vanvera.

Di seguito il testo dell’articolo 3 – conclude -.

Legge regionale 6 agosto 2020, n. 80
Disposizioni in materia di ospitalità agrituristica. Modifiche alla l.r. 30/2003

Art. 3
Immobili destinati all’attività agrituristica. Modifiche all’articolo 17 della l.r. 30/2003
1. La lettera c) del comma 1 dell’articolo 17 della l.r. 30/2003 è sostituita dalla seguente:
“c) salvo i limiti e le condizioni previsti dagli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica, i volumi derivanti da:
1) interventi di sostituzione edilizia di cui all’articolo 71, comma 1, lettera l), della l.r. 65/2014 ;
2) addizioni volumetriche di cui all’articolo 71, comma 1, lettera g), della l.r. 65/2014 ;
3) addizione volumetrica di cui all’articolo 71, comma 1 bis, e all’articolo 72, comma 1, lettera a), della l.r. 65/2014 ;
4) interventi di ristrutturazione edilizia conservativa di cui all’articolo 71, comma 1, lettera c). della l.r. 65/2014 ;
5) interventi di ristrutturazione edilizia ricostruttiva di cui all’articolo 71, comma 1, lettera h), della l.r. 65/2014 ;
6) interventi di ripristino di edifici, o parti di essi, crollati o demoliti di cui all’articolo 134, comma 1, lettera i)”.

Commenti