Spadi: «Sull’Amiata piccole e medie imprese d’eccellenza che vanno sostenute»

SANTA FIORA – Infrastrutture e viabilità, turismo, sanità, tutela dell’ambiente: sono alcuni dei temi trattati ieri pomeriggio all’auditorium della Peschiera a Santa Fiora in occasione dell’incontro organizzato con le candidate del Partito democratico al consiglio regionale Donatella Spadi e Giampaola Pachetti.

“Qui ci sono aziende importanti – ha detto Donatella Spadi –, penso alla Tosti e alla Roggi che fanno parte dell’importante polo tecnologico e di innovazione Certema e al riguardo apprezzo che le università sostengano con le loro competenze quelle che sono le realtà e le imprese presenti sul territorio. Avere impresa significa essere attrattivi verso i giovani, non disperdere le loro competenze ed evitare lo spopolamento di un’area. Al riguardo penso ad alcune eccellenze come la pasticceria Corsini, il frantoio Franci, il caseificio Fiorino e non solo. La piccola e media impresa è molto presente sull’Amiata e va sostenuta. Fra l’altro essendo figlia di imprenditore conosco queste realtà spesso a conduzione familiare che portano avanti il loro impegno con passione, con dedizione e con amore”.

“Per aiutarle – ha aggiunto Spadi – serve tra le altre cose anche un adeguamento tecnologico ormai non più rinviabile, e mi riferisco ad una digitalizzazione necessaria e fondamentale per tutta la zona. Dalla Regione servirà un sostegno rilevante verso tutte queste realtà anche facilitando l’aggregazione di impresa attraverso i Pif (piani integrati di filiera) ed i Pid (piani integrati di distretto)”.

“Passando ad altro argomento, credo che al ‘turismo bianco’ – ha affermato – vada sempre più accompagnato anche un ‘turismo verde’, basato sulla bellezza dei nostri parchi e sentieri, che potrebbe essere praticato e attuato da chi ama il trekking o le passeggiate in bicicletta”.

E sulle infrastrutture: “Migliorare la viabilità significa aumentare la sicurezza dei cittadini – ha dichiarato Spadi –, interventi di questo tipo sarebbero utili anche in ambito sanitario perché renderebbero più agevoli i collegamenti fra gli ospedali”.

E ancora sulla sanità: “Conosco la realtà sanitaria dell’Amiata, io da tempo porto avanti una battaglia in favore degli ospedali di prossimità. In tema sanitario ci sono azioni migliorative da mettere in campo. Credo che le grandi specializzazioni debbano stare negli ospedali maggiori, ma al tempo stesso gli ospedali di prossimità sono i luoghi che servono maggiormente alle categorie più fragili, penso agli anziani, all’oncologico terminale, alle donne vittime di violenza, ai disabili. Gli ospedali di prossimità danno e consentono equità. E l’emergenza Covid ha dimostrato che se non agiamo sui territori non ce la possiamo fare. Nella provincia di Grosseto abbiamo la più bassa percentuale di posti letto per abitante, si dovrà certamente fare di più”.

I cittadini hanno posto alcune domande sulla questione geotermica. “E’ un tema da analizzare bene – ha risposto la candidata del Partito democratico Donatella Spadi –. Sulla questione ci sono studi epidemiologici e varie prese di posizione. Credo che anche su questo argomento la ricerca debba mettere al servizio delle comunità quelle che sono le sue competenze per avere tutte le informazioni necessarie al fine di prendere le decisioni più giuste sia a livello economico che per quel che riguarda la salvaguardia della salute dei cittadini”.

Commenti