Coronavirus, niente gavettoni a Ferragosto: arriva l’ordinanza contro gli assembramenti

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – L’Amministrazione comunale di Castiglione della Pescaia per evitare sia gavettoni in spiaggia e nei luoghi pubblici, sia inevitabili assembramenti nel giorno clou dell’estate, quello di Ferragosto, ha emesso un’ordinanza.

Il Comune costiero, con l’emergenza Covid-19 ancora in atto, per scongiurare a castiglionesi e turisti probabili contagi e il ripetersi di quelle azioni di malcostume che si sono verificate  negli anni scorsi, sfociate anche in richieste di intervento da parte degli organi di polizia, è corso ai ripari.

Il provvedimento, che è già presente sull’Albo pretorio online e sul sito istituzionale dell’ente http://www.comune.castiglionedellapescaia.gr.it, specifica dettagliatamente i motivi di questa decisione, finalizzata a ricondurre l’utilizzo di spazi pubblici, aperti al pubblico o quelli privati alle regole della civile convivenza ed alla prevenzione della salute dei singoli cittadini, impedendo il disordine sociale e la possibile diffusione di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

Sabato 15 agosto, sarà fatto assoluto divieto su tutto il territorio comunale, di porre in essere giochi consistenti nel getto di “gavettoni” o qualsiasi altro comportamento che possa in qualche modo coinvolgere e molestare passanti o imbrattare e danneggiare i beni pubblici o di privati. Il provvedimento firmato dal sindaco della cittadina balneare specifica che la violazione dei divieti contenuti nell’ ordinanza comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria che va da 50 a 500 euro,

 

Commenti