Follonica è ancora Hockey City: ecco il portierone Leonardo Barozzi

Più informazioni su

FOLLONICA – Il Follonica Hockey ha presentato il nuovo acquisto per la stagione 2020-2021, il portiere Leonardo Barozzi, in arrivo dal Cgc Viareggio dove ha giocato per tutta la sua carriera. Barozzi ha firmato un contratto di tre anni ed assieme all’altro neo acquisto Fernando Montigel rappresenta un rinforzo di livello assoluto per la squadra azzurra che si va ad aggiungere ai tanti giocatori usciti dal vivaio e che per la dirigenza del golfo saranno anche in futuro la base sulla quale puntare per creare una squadra in grado di tornare a vincere trofei.

“Leonardo ha creduto nel nostro progetto – le parole del presidente Massimo Pagnini – ed è un giocatore importantissimo per noi che con Menichetti formerà la coppia di portieri più forte del campionato. Il suo è stato il miglior acquisto del Follonica dai tempi dei Michielon, dei Mariotti e dei Bertolucci.”

Soddisfatto anche il direttore sportivo Simone Pantani che è riuscito nell’impresa di portare a Follonica uno dei portieri più forti al mondo. “E’ un campione assoluto, rispettato ed applaudito anche dagli avversari, il prossimo sarà un anno di assestamento ma con lui e Montigel vogliamo tornare ad essere competitivi per provare a vincere qualche trofeo. La forza di questa società però sarà sempre nel settore giovanile, i quattro-cinque follonichesi in grado di giocare da protagonisti in prima squadra devono essere la nostra arma vincente.”

“Ho iniziato a giocare ad alti livelli quando ero giovane affrontando il Follonica degli Immarcabili – le parole di Barozzi – con una spinta da parte del pubblico eccezionale. Voglio dare tutto per la maglia azzurra e per questa società, seria e con un grande tifo.

In tre anni possiamo fare un bel cammino e crescere tutti insieme senza troppe pressioni, anche questa progettualità mi ha convinto nell’accettare la proposta del Follonica. Mi auguro che i tifosi continuino anche quest’anno a sostenerci come hanno sempre fatto in passato, ho giocato spesso da avversario sotto la curva ed è una situazione che ti mette timore, il Capannino è una delle piste più difficili in Italia ed in Europa dove giocare.”

Più informazioni su

Commenti