Tartasub e Uisp si tuffano nel Lago dell’Accesa: torna la pulizia del fondale

Più informazioni su

GAVORRANO – Poco meno di un anno fa furono in 24 a immergersi nel Lago dell’Accesa per ripulire il fondale. Dall’acqua emersero rifiuti di ogni tipo: bottiglie di vetro, plastica, reti, pezzi arrugginiti di elettrodomestici, perfino il copertone di un camion. Il 27 settembre Tartasub Maremma, in collaborazione con Uisp Grosseto, sarà di nuovo impegnata in questa manifestazione: anche stavolta sono attesi in maremma sub da tutta la Toscana, come già avvenuto nel primo appuntamento.

“Avevamo come idea quella di far diventare fisso questo appuntamento – affermano Stefano Rosica, responsabile del progetto, e Franco Monaci, istruttore e vicepresidente di Tartasub – e così ci è sembrato significativo riproporre questa giornata a un anno di distanza”. Tartasub anche questa stavolta sarà appoggiata dall’area attività subacquee della Uisp, da Legambiente, Clean Sea Life, Associazione Senza Fondo Sub e da Sei Toscana. “Anche in questa estate particolare – chiosa Sergio Perugini, presidente Uisp Grosseto – ci piace apprezzare il lavoro instancabile di Tartasub, sempre in prima linea per la difesa dell’ambiente e della promozione dello sport per tutti”.

Un’estate di iniziative per Tartasub, ogni mercoledì (attorno alle 18) impegnata al Bagno Moderno a Marina di Grosseto con le attività per i bambini e i diversamente abili. “Un progetto a cui teniamo tantissimo – aggiunge Rosica – e che ogni estate ci piace riproporre”. L’associazione presenterà anche le proprie attività il 20 e il 21 agosto a Festambiente.

Più informazioni su

Commenti