Mundialito verso la fase calda, anche gli altri tornei aspettano i verdetti

GROSSETO – Si chiude la prima fase, quella a gironi del Mundialito di Grosseto, con le 23 squadre in lizza che sono state divise nei due tabelloni finali. Nel girone A Spartak Paganico e All Star si giocano il primo posto fino all’ultimo istante, con i ragazzi di Paganico che chiudono a punteggio pieno dopo il 7 a 6 finale propiziato dai gol di Machetti e Begnardi: entrambe approdano al tabellone Pro. Al terzo posto chiudono invece i Good Vibes, con il successo a tavolino sul Crystal Palace.

Nel gruppo B il Barbagianni Carrozzeria Tirrena vince senza giocare contro l’Endurance Team, così da chiudere il raggruppamento saldamente al primo posto. Al tabellone principale anche il Montalcino che risolve a proprio favore 9 a 2 la decisiva sfida contro il Grossentus: capitan Pacenti e Pioli producono lo strappo decisivo.

Nel girone C Canuzzi è l’uomo della provvidenza per la Tpt Pavimenti di Torrini: l’esterno sigla una tripletta compreso il centro decisivo all’ultimo minuto che vale il 6 a 5 contro un tosto Cassai Gomme (Bambagioni 2) e permette a Nardi e compagni di chiudere al primo posto. Stessi punti, ma disciplina peggiore per l’Angolo Pratiche di Coen, che comunque ottiene la piazza d’onore dopo il sofferto 6 a 4 contro i tenaci Grifoni di Di Meo: Di Carmine spinge avanti i suoi, ma Berti e Pinzi firmano la rimonta.

Nel gruppo D, sicuramente uno dei più incerti, è l’Ottica Guerreschi a chiudere in testa dopo il 3 a 2 di misura sui Vets Futsal: è la doppietta di Davide Amorfini a mettere la sigla sul successo dei ragazzi di Gorelli. Atletico Barbiere mina vagante del tabellone Pro dopo l’affermazione per 4 a 3 sull’ostico Pasta Fresca Gori, con il tris di De Luca a fare la differenza e a regalare il secondo posto ai suoi.
Nel girone E, tutto facile per l’Fc Bascalia che, già qualificato, si prende la prima piazza con il 10 a 5 nello scontro diretto contro il Partizan Degrado (Ciacci): torna Petcov ed è subito efficace, ma ottime prestazioni anche per Eftodi e Pitel. Tre punti benauguranti per il tabellone Dilettanti per la Pizzeria Big Pizza di Federico Birelli, che si affida al duo Fazzi-Leoni per piegare 8 a 3 il Roda Beer.
Nel gruppo F vola a vele spiegate il Bar Emme 29 di Fallani, che sprinta per il primo posto con il 9 a 5 sul Rispe Crew, comunque qualificato per il Pro: Liberali continua la sua corsa verso il capocannoniere con altre cinque marcature, tris invece per Ricci. Nell’altra gara, tre punti per La Scafarda, vincente 8 a 4 sui Wild Boars (Moroni 4) grazie ai convincenti Cinelli e Noferini.

MUNDIALITO FOLLONICA
Settimana di chiusura dei gironi e di prime gare della fase ad eliminazione diretta per il Mundialito di Follonica nella settimana che prepara il gran finale. Intanto nel girone A al primo posto si è classificato il piccolo Caffè dopo il 5 a 3 su I tre Gotti, scavalcati al secondo posto dalla Officina Da Andrea, con Cozzolino e Capolupo a risolvere 9 a 6 lo scontro diretto contro l’Immobiliare Serena (Frosali 4), che scivola così nel tabellone inferiore insieme all’Agenzia Immobiliare Pratoranierimare nonostante il torrenziale 12 a 0 sull’Edil Star’s con Palmieri e Biagioni protagonisti. Nel gruppo B, invece, Chattanooga a punteggio pieno dopo il largo 17 a 3 sull’Asd Punta Ala con Corrado e Biagioni che siglano un poker ciascuno, mentre il Bar Zio e Zia supera 4 a 1 la Griglieria da Mirko (che chiude quarta) e aggancia la seconda piazza. Terzo posto per la Pizzeria Ballerini, con Toninelli che è sempre una garanzia nell’8 a 6 contro il fanalino di coda Salitina Fc.
Nel primo turno del tabellone Pro sono Officina da Andrea e Bar Zio e Zia a guadagnarsi le semifinali, tenendo così fede alla posizione maturata nella fase a gironi. Gli ex Cozzolino e Capolupo trascinano l’Officina da Andrea al 6 a 3 sulla Pizzeria Ballerini, mentre le doppiette di Miccoli e Marrini permettono al Bar Zio e Zia di scavalcare l’ostacolo I tre Gotti, battuti 5 a 2. Nel tabellone Dilettanti, invece, un super Buschini fa le fortune dell’Asd Punta Ala, che elimina 9 a 7 l’Edil Star’s (Piva 3): l’attaccante mette a segno sei gol e si conferma una delle sorprese più interessanti di tutta la manifestazione.

TORNEO WHEELCHAIR PORTO ERCOLE
Si chiude la fase a gironi per il torneo Wheelchair di Porto Ercole, con le graduatorie definitive dei due gironi che vanno così a definire i due tabelloni.
Nel gruppo A il Borussia Dortmund consolida il suo primo posto con il 6 a 6 con la Selecao, in cui è sempre Mimiri a mettersi in evidenza, il Bibar chiude così al secondo posto, mentre al terzo si elevano i Raccattati, che vincono 7 a 3 contro l’Adamantis con i gol di Cittadini e Cobianu.
Nel girone B, quello dove tutto era in bilico, sono Forever e Bobbylandia a staccare il pass per il tabellone principale. I Forever, rinforzati dall’innesto di Leonardo Costanzo, prima impattano 3 a 3 proprio contro il Bobbylandia, poi piegano 10 a 4 il Bar Le Burle con lo stesso Costanzo mattatore con ben sette gol. Il Bobbylandia, invece, con due tris di Ottobrino e Alessandro Falciani la spuntano nella gara decisiva contro O’ Cugi’, battuti 6 a 3, dopo che il team di casa era stato messo ko anche dal Bar Le Burle (8-10), con lo Jacopo Francavilla letteralmente in stato di grazia: e proprio questa sconfitta è stata fatale per Alocci e soci.

ROCCALBEGNA
Quadro pressoché delineato per il torneo di Roccalbegna, anche se manca l’ultimo turno della prima fase: ma il Rockalbegna è già certo dell’eliminazione e gli accoppiamenti per le semifinali in pratica già fatti. Grande protagonista della settimana è il Revival Albegna che consegue due successi che la proiettano tra le fab four: prima il 5 a 4 nel derby con il Rockalbegna propiziato dal tris di Palmacci, poi il 9 a 6 sul Cinigiano con Petrucci grande protagonista portano la compagine di casa a giocarsi la seconda piazza con la Tabaccheria Tania di Ottaviani. Il Semproniano, infatti, con i poker di Oneto e Bianchi, blinda il primo posto con il pesante 11 a 3 nello scontro diretto, poi però Naldi e compagni si affidano al rientro di bomber Tiberi e alle giocate di Pastorelli e Ferrari per reagire con il 9 a 2 sul Rockalbegna decretandone, di fatto, l’eliminazione.

Commenti