Bilancio, il sindaco contro la minoranza: «Hanno votato contro la riduzione delle tasse»

Più informazioni su

ORBETELLO – “Al Consiglio comunale dell’1 agosto abbiamo avuto la chiara dimostrazione di come il gruppo Pd sia ormai in un angolino incapace di una minima proposta da presentare con emendamenti. Il gruppo Pd ha votato contro la gigantesca riduzione di tasse posta in essere dalla nostra amministrazione comunale; un voto del gruppo Pd contro i cittadini senza però presentare un minimo di proposta concreta alternativa ufficiale”.

A scriverlo, in una nota, il sindaco di Orbetello Andrea Casamenti in risposta all’opposizione dopo il commento alla seduta dell’1 agosto in cui è stato votato il bilancio di previsione 2020.

“Una opposizione Pd inconsistente e inconcludente – prosegue – che con il suo capogruppo svolge una attività di opposizione che è ormai incomprensibile di fronte alla cittadinanza.

Una riduzione di tasse pari a circa un milione e mezzo di euro con un finanziamento per l’assistenza sociale pari a oltre un milione di euro che è cresciuto rispetto al passato. Sulla esenzione addizionale Irpef con la fascia di esenzione che è stata portata da 15 mila euro a 25 mila euro con 3mila 500 contribuenti che non la pagheranno più: il capogruppo Luca Aldi non ha compreso che il metodo di pagamento rimane tutto uguale come è stato per oltre un decennio. Aumenta solo la fascia di esenzione alle stesse condizioni di sempre.

Sembra che in questo decennio il gruppo Pd sia stato sulla Luna, dato che non sapeva neanche come venisse pagata da sempre l’addizionale Irpef dai cittadini.

Sulla Tari l’opposizione non si è nemmeno accorta che non abbiamo portato in approvazione il Pef, che è il piano per poi fissare le tariffe per il pagamento della nettezza urbana. Siamo infatti in attesa delle decisioni degli organi competenti che ci invieranno a breve il piano per poi tornare in Consiglio comunale e approvarlo insieme alle nuove tariffe ridotte per le abitazioni.

La nostra Amministrazione comunale ha diminuito quello che l’attuale opposizione aveva aumentato quando era maggioranza e amministrava questo comune. Questo chiaramente gli crea scompensi, ma la cosa davvero sorprendente è che non sia stata presentata una sola proposta ufficiale concreta alternativa dal gruppo Pd. Dimostrazione questa della divisione esistente nel Pd dove anche da opposizione non riescono a mettersi d’accordo nemmeno sulle proposte alternative.

Siamo molto soddisfatti di questo bilancio che mette nelle tasche dei cittadini e partite iva un milione e mezzo di euro destinati a salire con la manovra sulla tari che a breve sarà portata in approvazione del Consiglio comunale” conclude il primo cittadino.

Più informazioni su

Commenti