Piazza Gramsci cambia volto: giovedì la presentazione del nuovo spazio urbano

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Da giovedì 6 agosto, piazza Gramsci a Roccastrada sarà di nuovo aperta ai roccastradini nella sua rinnovata veste di area a verde, arricchita e rivisitata da piccole sistemazioni ambientali e livellamenti che la rendono più armoniosa e fruibile.

E’ in programma per le ore 21.00 una cerimonia di inaugurazione alla quale sono invitati i cittadini e che si svolgerà con la partecipazione della banda di Torniella, il Consorzio Roccastrada La Tua Bottega (grazie al quale è stato acquisito il contributo finanziario per i lavori) e il Comitato Festeggiamenti Pro Loco Roccastrada. Presenzierà ovviamente il sindaco con la giunta comunale.

“L’intervento di rivisitazione della piazza – queste le parole del sindaco Francesco Limatola – è stato oggetto di molte attenzioni nel recente passato, e per questo è un’opera molto sentita dai roccastradini, ai quali ci siamo sentiti in dovere di chiedere un pronunciamento attivo sulla scelta della sistemazione del punto principale della piazza stessa; è stato infatti il risultato di un sondaggio, al quale hanno partecipato circa 330 persone, a decretare la scelta preferita da oltre il 56% dei partecipanti , della messa in opera di una pianta di olivo nel punto principale e più visibile della piazza. Del resto la pianta di olivo rappresenta di sicuro un simbolo del nostro territorio perché fa parte, insieme alla vite, del paesaggio delle nostre colline. Inoltre Roccastrada da molti anni fa parte della Associazione Città dell’Olio e crediamo che rendere omaggio a questa coltura sia un gesto apprezzato dalla comunità”.

“Approfitto per ringraziare la Regione Toscana – prosegue Limatola – che ha finanziato questo intervento ed il Consorzio Roccastrada la Tua Bottega, mediante il quale l’amministrazione comunale è riuscita ad intercettare il contributo finanziario”. Ricordiamo che i lavori dell’importo complessivo di 25.000 euro, sono finanziati per circa il 75% con risorse provenienti dalla Regione Toscana e la restante parte con risorse del bilancio comunale. Idea progettuale e direzione lavori sono a carico dell’ufficio tecnico comunale.

Più informazioni su

Commenti