Cascate del Mulino, Marras: «Noi siamo per la gestione pubblica, il Comune cosa intende fare?»

SATURNIA – “Gli amministratori di Manciano dimostrano di non conoscere alcune regole base di governo: li informo che l’istruttoria della riperimetrazione del demanio idrico dell’area del Mulino è conclusa e che, una volta notificata, sarà esecutiva. Di fronte a questo, credo che dovremmo tutti dichiararci soddisfatti, anziché spaventarsi”.

Così Leonardo Marras, capogruppo Pd Regione Toscana, in risposta alla nota del Comune di Manciano sulla questione delle cascate del mulino.

“L’area delle cascatelle deve rimanere a gestione pubblica – prosegue -: noi lo diciamo con forza e siamo pronti a dare battaglia per garantire regolamentazione, custodia, pulizia, vigilanza e accessibilità del sito; loro cosa vogliono fare? Ce lo dicano chiaramente.

Al momento dal Comune si sente echeggiare soltanto una grande confusione: progetti di trasformazione dell’area tenuti nel cassetto, forme di gestione in compartecipazione con privati fuori dall’ordinamento giuridico vigente, previsione di acquisti di terreni ad insaputa dei proprietari per realizzare parcheggi inesistenti negli strumenti urbanistici.

Inoltre, dal modo di tirarmi in ballo leggo quasi un fastidio per il fatto che un rappresentante istituzionale esprima proposte per il territorio.

Su quelle proposte – conclude – basterebbe confrontarsi pubblicamente, se solo ci fosse la consapevolezza che tutto ciò va nell’interesse esclusivo del territorio e di tutte le sue imprese che tentano con fatica di resistere al periodo buio che stiamo vivendo”.

 

Commenti