Quantcast

A Castiglione la Bandiera Spighe verdi: «Dimostrazione della qualità ambientale del nostro territorio»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Il Comune di Castiglione della Pescaia ha conquistato, per il secondo anno consecutivo, la Bandiera Spighe verdi, assegnata dalla Fee (Fondazione per l’educazione ambientale), la stessa che conferisce la Bandiera Blu, e da Confagricoltura.

L’importante riconoscimento certifica la qualità ambientale del nostro territorio, le buone pratiche di sostenibilità che hanno effetto positivo sugli ecosistemi, sulle popolazioni, sul turismo e sulla commercializzazione dei prodotti agricoli.

Il sindaco Giancarlo Farnetani, la vicesindaca Elena Nappi, che segue le politiche ambientali, e l’assessore all’agricoltura Federico Mazzarello prenderanno parte alla conferenza di presentazione delle Spighe Verdi 2020 che quest’anno, vista la complessa situazione causata dal Covid-19, si terrà per via telematica, con la diretta prevista per domani martedì 28 luglio alle ore 11.

«Spighe Verdi – spiegano gli amministratori – è il programma per lo sviluppo rurale sostenibile e questa amministrazione comunale ha da sempre voluto investire per valorizzare il proprio patrimonio agricolo, migliorando le buone pratiche ambientali. Lo abbiamo fatto rafforzando il rapporto di collaborazione tra Comune e agricoltori, confermando l’assegnazione del prestigioso vessillo anche per il 2020».

La candidatura, volontaria e gratuita, viene sottoposta ad una commissione di valutazione nazionale che riunisce esperti provenienti da diversi enti pubblici e privati e prevede la rispondenza dei territori esaminati a criteri contenuti in diverse aree tematiche: acqua, energia, agricoltura, rifiuti, assetto urbanistico, tutela del paesaggio.

Il merito di questo riconoscimento va principalmente alle aziende agricole, che rispondono ai requisiti richiesti dal programma di Fee e Confagricoltura, mettendo in pratica comportamenti virtuosi che premiano la loro concretezza e le azioni di sostenibilità nel territorio.

«Le nostre aziende agricole – affermano Nappi e Mazzarello – confermano quanto sono al passo con i tempi. Gli imprenditori locali promuovono il territorio in maniera puntuale e, assieme alla bellezza del nostro mare che da ventunanni ottiene la Bandiera Blu proprio dalla Fee per la costante attenzione nel salvaguardarlo, portiamo avanti perfetto lavoro di squadra, nonostante il 2020 sia un anno problematico con un’emergenza sanitaria ancora in atto, contro la quale gli stessi agricoltori si sono messi a disposizione della comunità per sanificare le strade del territorio comunale con i loro mezzi, dimostrando una grande sensibilità e uno spiccato senso civico».

«Certificazioni di livello internazione come questa rilasciata dalla Fee – sostengono Nappi e Mazzarello – sono un riconoscimento che ci stimola a continuare il nostro lavoro in materia ambientale, ma soprattutto ad operare per la valorizzazione delle nostre tipicità agricole nell’ambito di un progetto di turismo ecosostenibile, che valorizzi la nostra cultura, le nostre tradizioni e i prodotti dell’entroterra».

«La nostra amministrazione comunale – concludono Nappi e Mazzarello – ha sfatato negli anni il luogo comune che relegava l’agricoltura in secondo piano, riassegnandole un ruolo da protagonista, grazie alle eccellenze agroalimentari del territorio, produzioni conosciute nel mondo, e all’altissimo livello delle sue imprese, che offrono occupazione, ma soprattutto contribuiscono a sostenere l’economia del nostro territorio».

Commenti