Targa per i partigiani bruciata, il sindaco: «Gesto deplorevole e vile, faremo di tutto per punire i responsabili»

GROSSETO – “L’atto compiuto da ignoti che nella notte a Porta Vecchia hanno dato alle fiamme la lapide in memoria dei partigiani è un gesto deplorevole e vile, che tutti noi condanniamo”. Lo scrive il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna.

“Faremo tutto il possibile per individuare e punire gli autori di questo atto inqualificabile – aggiunge – anche esaminando le immagini riprese nella notte dal sistema di videosorveglianza del Comune di Grosseto”.

“L’Amministrazione comunale provvederà immediatamente a riparare il danno – conclude il sindaco – Intanto, d’accordo con Anpi e il presidente Flavio Agresti, invito tutti i grossetani a portare un fiore sotto la lapide in segno di rispetto per i partigiani, di condivisione dei valori e di condanna di questo inaccettabile atto”.

 

Commenti