Cocaina nascosta nel caricabatterie: incensurato spacciava nella barca

ISOLA DEL GIGLIO – Aveva nascosto la droga nel caricabatterie: sequestrate dosi di cocaina per un peso complessivo di circa 10 grammi.

Un nascondiglio praticamente perfetto ma ciò non è bastato a M.L.P., 45enne torinese, incensurato per evitare la denuncia  per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Nella giornata di ieri, infatti, i carabinieri della stazione di Isola del Giglio, durante un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, fenomeno che vede una particolare recrudescenza nel periodo estivo, hanno proceduto al controllo di un natante ormeggiato nello specchio acque della baia del Campese.

Insospettiti dallo strano nervosismo dell’uomo che si trovava a bordo, i militari hanno inteso approfondire il controllo, procedendo a una perquisizione del natante ai sensi dell’art.103 DPR 309/1990. Durante le operazioni, uno dei militari si è accorto della presenza di un caricabatterie che aveva un peso un po’ strano, a dir poco leggero.

Pertanto, alla luce della intuizione investigativa, il militare, dopo aver forzato il caricabatterie, rinveniva all’interno dieci grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina suddivise in dosi. La sostanza è stata sequestrata dai Carabinieri. Ulteriori indagini sono in corso per comprendere la reale destinazione della droga sull’Isola.

Commenti