Quantcast

Il Pd incalza il centrodestra sull’ospedale: «E’ il momento di dimostrare unità»

Più informazioni su

CASTEL DEL PIANO – “Sull’ospedale di Castel del Piano è arrivato il momento di stringere e di dimostrare l’unità del territorio anche nei fatti, oltre che nelle parole. Da mesi come Coordinamento di Zona stiamo collaborando al prezioso lavoro che l’unione comunale di Castel del Piano sta facendo. Ben prima del lockdown avevamo preparato un documento in cui si elencavano le principali problematiche dell’ospedale di Castel del Piano e le proposte per migliorarne la situazione. L’arrivo del Covid-19 ha rallentato il lavoro ma ha dimostrato, ancora una volta, l’importanza dei presidi sul territorio”. Lo scrive il coordinamento di zona Pd Amiata Grossetana.

“Questo lavoro di ricerca e proposta – prosegue la nota – è figlio di un’iniziativa di ascolto che da mesi sta portando avanti l’Unione Comunale PD di Castel del Piano che nelle scorse settimane, mettendo a frutto le segnalazioni arrivate dai dipendenti e dagli utenti, ha chiesto alla direzione della Asl di confermare l’apertura del reparto chiuso all’interno dell’ospedale, con il conseguente aumento dei posti letto focalizzati su riabilitazione e geriatria. Siamo stati l’unica forza politica a farlo, questo ci teniamo a sottolinearlo.

Questa iniziativa deve essere il primo passo per la rivalutazione del plesso ospedaliero dell’Amiata Grossetana e, in generale, della sanità su questo territorio. Questo rilancio è indispendabile per rendere davvero attrattiva l’Amiata in un momento in cui si stanno rivalutando i piccoli borghi e le possibilità che può offrire la vita nei nostri territori. Per questo crediamo che sia il momento di spingere sull’acceleratore e dimostrare l’unità del comprensorio sul tema”.

“Il centrodestra ci ha sempre e solo attaccati sulla sanità – prosegue il Pd – Se il loro modello è quello lombardo, che ha dimostrato tutta la sua fragilità di fronte all’epidemia, il nostro non può che essere ben diverso, anche nella sua costruzione. Per questo vogliamo tendere la mano alle amministrazioni e agli esponenti di centrodestra nei nostri comuni, per portare avanti una battaglia unitaria sulle proposte che per primi abbiamo avanzato.

L’Asl ha comunicato la volontà di riaprire l’ala chiusa dell’ospedale e di aumentare i posti letto, noi vogliamo avere certezze sui tempi e sul fatto che i posti letto riguardino la riabilitazione, la geriatria e la degenza acuti: il centrodestra ci segue in questa nostra prima battaglia? Questo territorio ha bisogno, oltre alle critiche, di proposte concrete e di un disegno per un futuro che dia la possibilità di continuare a vivere sull’Amiata”.

Più informazioni su

Commenti